Pasta Artigianale Morelli

Villa di Rusciano a Firenze, perché trasformarla in una scuola alberghiera di alto livello

0

Ora che il Comune di Firenze ha abbassato la base d’asta, ecco che si torna a parlare della Villa di Rusciano, un tempo sede di un liceo, poi di uffici comunali, infine deserta. Ne parlavo circa due anni fa, quando altri edifici della città, disabitati da tempo, sembrava dovessero far parte dell’archeologia industriale urbana e trasformarsi così in monumenti alle memoria di quello che non fu. Qualcosa si è mosso da allora: il Palazzo del Sonno in viale Lavagnini, la ex Manifattura Tabacchi..e poi? Sant’Orsola , in pieno centro, non ha ancora trovato la destinazione e nemmeno la villa di Rusciano. Quale è la proposta? Mancano in Italia, strutture dove creare figure di alto livello in ambito hotellerie: quasi tutti vanno in Svizzera a completare il corso di studi.Perché non creare una scuola corrispettiva in Italia? Moderna, al passo con i tempi e quindi, dove la cucina opera sulla base di parametri di sostenibilità: quasi automatico dunque abbinare la parte agricola a quella culinaria, la parte vinicola a quella della sommellerie. Chiaro che per un progetto simile occorrerebbero sponsor illuminati, in grado di capire quello che potrebbe essere l’importanza di avere personale qualificato nel loro settore, e non sarebbe sbagliato un mix tra pubblico e privato, per raggiungere lo scopo. Sul lato economico, si potrebbe incentivare la produzione di prodotti da destinare alla vendita, creare un merchandising con il marchio della scuola, produrre vino e olio, aprire un ristorante, creare una tv dedicata, una radio Campus, ecc. Di base ci dovrebbe essere la volontà, e soprattutto un investimento che non può rendere immediatamente come quello su altri settori. Probabilmente i capitali dall’Italia non arriveranno mai, però se non si inizia a sognare con proposte concrete non si arriverà mai a nulla. Certo, dopo aver visitato La Cité du vin a Bordeaux, viene spontaneo chiedersi perché niente di simile c’è in Italia, riguardo alla valorizzazione di un prodotto territoriale, poi la risposta arriva da sola: siamo in Italia..

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Leave A Reply