Verdure grigliate

3

Da ricetta che rappresenta i profumi e la solarità dell’estate, ad alimento adatto ai deboli di stomaco, persone a dieta forzata, passionisti della forma e salutisti di ogni genere : questa la trasformazione delle verdure grigliate che, tradotto, sono melanzane, zucchine e peperoni. 

finocchi grigliatiI tre ortaggi, definiamoli come tali che è meglio, non mancano mai in nessun bar che si rispetti, dove i forzati della pausa pranzo in mezz’ora tutto compreso, sono costretti ad ingurgitarsi verdure bollite, acqua naturale e caffè”per stare leggeri”..la verdure alla griglia rappresentano una vera e propria botta di vita! Beh, in effetti c’è l’olio a dare sapore e colore, c’è qualche aroma vagante, tra basilico e prezzemolo, con l’inserimento della menta a fare da supporto…la triade del grill è sempre la stessa, melanzane,zucchine e peperoni, incuranti di qualsiasi elemento stagionale, si conservano uguali a se’ stesse dal freddo inverno alla bollente estate.

carote grigliateMa la banalizzazione non frena il successo e quando si scoprono gli ortaggi buoni di partenza, grigliati alla perfezione, la sorpresa è doppia. Poche regole da rispettare: spessore non troppo fine per evitare qualunque bruciatura che riserva sapore amaro; niente olio prima della cottura per non formare fumo che rovina poi l’aroma della pietanza; condimento finale con erbe aromatiche variegate spezzettate a mano.

 

 

Una proposta alternativa? Grigliamo qualcos’altro! Gli asparagi grigliati, dopo una lieve scottatura in acqua, appaiono un’alternativa violenta ma valida, e che dire dei fagiolini, magari avvolti nella pancetta(ok, è grassa, ma non ci mettete l’olio…) in tanti mazzolini che ricordano i fiori di campo. Non parliamo dei finocchi, che dopo crudi trovano qui la loro morte migliore che bolliti.. Da non scordarsi di sedano rapa, carote , sedano, cipolle, aglio. Braciami ancora qualcosa sarà la richiesta che verrà dai commensali ai cuochi più spavaldi!

Condividi!

Circa l'autore

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

3 commenti

  1. Tralasciando anche il classico radicchio, si potrebbero grigliare anche le fette di ananas e poi, volendo, caramellizzarle con un pò di miele o zucchero di canna e un pizzico di cannella..

  2. anche la cipolla si esalta sulla griglia: bianca o dorata, tagliata un po’ spessa, un filo d’olio, pepe e sale (poco). Certo, la vita sociale ne risente, ma volete mettere la libidine.

    Un saluto

  3. Provate anche la zucca gialla, tagliata a fettine abbastanza sottili e insaporita con pepe e sale.
    La sua polpa dal gusto un pò dolce si ammorbidisce sulla griglia.

Lascia un commento