Val Delle Rose anima l’estate maremmana con incontri gourmet, degustazioni e grandi artisti

0

Dopo il successo delle scorse due stagioni Famiglia Cecchi, per l’estate ormai alle porte, propone una serie di iniziative volte alla valorizzazione della Tenuta coinvolgendo grandi cuochi del territorio e musicisti di fama nazionale ed internazionale, il tutto accompagnato dai vini della Tenuta stessa, sempre protagonisti di ogni appuntamento.“Val delle Rose non è soltanto vino. Ma vogliamo far vivere questa nostra Tenuta in Maremma in tutta la sua bellezza” dice Andrea Cecchi. La proposta di quest’anno è stata pensata e voluta dal nostro team di lavoro che ha voluto non solo valorizzare i grandi cuochi della Maremma, ma anche creare degli appuntamenti di alto valore musicale, con artisti noti e apprezzati dal grande pubblico.Infatti, tra i nomi selezionati troviamo, Stefano Di Battista insieme a Nicky Nicolai ed Elio accompagnato da Luca Schieppati: i primi due, famosissimi in tutti gli ambienti jazz del mondo e non solo, compongono un duo fatto di sax e voce, un binomio assoluto, espressione dell’alta interpretazione della musica leggera italiana. Elio, noto per le sue “storie tese”, si presenta in una veste diversa da quella a cui siamo abituati a vederlo in TV. Elio infatti, insieme a Luca Schieppati (pianista) presenta uno spettacolo di musica classica che descrive così:“Il motivo per cui ho iniziato a fare questo tipo di spettacoli è perché credo che la musica classica sia anzitutto musica bella che vale la pena ascoltare. Siamo in una fase storica in cui c’è bisogno di qualità, ma in pochi conoscono questi brani. Quindi l’intento è quello di far ascoltare a chi non avrebbe mai avuto l’occasione o la voglia di farlo della buona musica, senza etichette di genere, sperando che poi se ne innamorino come è accaduto a me”.Insieme alla musica troviamo la cucina con i cuochi della Maremma, che saranno: Massimiliano Ciregia – Osteria del Mare (Castiglione della pescaia); Mirko Martinelli – Oasi (Follonica); Moreno Cardone – Uva e Malto (Grosseto).

 Ecco il programma completo di tutti gli appuntamenti:

Sabato 12 maggio – aperitivo con Litorale Rosato con musica di sottofondo. (Dalle ore 18:30 alle 20:30 – euro 10)

Sabato 16 giugno – aperitivo a Val delle Rose con Litorale Vermentino e Morellino di Scansano con musica di sottofondo. (Dalle ore 18:30 alle 20:30 – euro 10)

Sabato 30 giugno evento Musicale con Stefano Di Battista e Nicky Nicolai, buffet dinner and tasting. (Ore 19 aperitivo e ore 21 spettacolo – euro 50)

Sabato 14 luglio – cena con lo chef Massimiliano Ciregia (Osteria del Mare). (Ore 20:30 – euro 65)

Sabato 21 luglio – aperitivo a Val delle Rose con Litorale Vermentino e Morellino di Scansano con musica di sottofondo. (Dalle ore 18:30 alle 20:30 – euro 10)

Sabato 4 agostoevento musicale Elio LARGO AL FACTOTUM – buffet dinner and tasting. (Ore 19 aperitivo e ore 21 spettacolo – euro 50)

Venerdì 10 agosto – aperitivo “ho visto una stella”, frutta fresca e vini di tenuta. (Dalle ore 21 a mezzanotte– euro 10)

Sabato 25 agosto – cena con lo chef Mirko Martinelli (Oasi). (Ore 20:30 – euro 65)

Sabato 15 settembre – cena con lo chef Moreno Cardone (Uva e Malto) – (Ore 20:30 – euro 65)

Sabato 22 settembre – aperitivo a Val delle Rose con Litorale Vermentino e Morellino di Scansano con musica di sottofondo. (Dalle ore 18:30 alle 20:30 – euro 10)

Sabato 13 ottobre – aperitivo dedicato al vino Aurelio. (Dalle ore 18:30 alle 20:30 – euro 10)

 

Situata in una zona ricca di bellezze paesaggistiche e selvagge, di scavi archeologici e aree termali, la Tenuta Val delle Rose si presenta come un luogo ideale per godere dei tesori della sua terra.  Qui, al di là del programma estivo, è sempre possibile organizzare tour in vigna, visitare la cantina, prenotare una degustazione o un pranzo tipico. La Tenuta Val delle Rose, in località Poggio alla Mozza (Grosseto), è stata acquistata da Luigi Cecchi nel 1996. La proprietà, nel momento dell’acquisto, disponeva già di 25 ettari di vigneto che negli anni sono stati interamente reimpiantati e ampliati fino ad arrivare ad oltre 100 ettari. Tra i nuovi vigneti si trovano diverse selezioni di Sangiovese insieme a pochi ettari di Merlot, Petit Verdot, Cabernet Sauvignon e Colorino ed una superficie sempre più importante di Vermentino. Il vino di punta è il Morellino di Scansano DOCG, prodotto nelle tipologie annata e riserva, tuttavia la Famiglia ha dato notevole risalto alla produzione di Litorale, un Vermentino di Maremma. Oggi la cantina è costituita da 4.000 mq di area produttiva e 2.000 mq dedicati all’ospitalità.

Condividi!

Circa l'autore

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Lascia un commento