Filippi

San Valentino: 5 consigli utili per la cena

0

Ora, sarà una festa commerciale quanto si vuole, ma provate a non ricordarvi che oggi è San Valentino e vi potete immaginare le conseguenze. Terni diventa una volta all’anno la città più importante d’Italia, grazie al fatto di possedere  le spoglie del Santo, ma quello che conta è l’andamento della giornata in attesa della cena. Ora, essendo uno che a mangiar fuori ci va tutti i giorni, chiaramente evito una serata come questa, che si prospetta alquanto particolare per i ristoratori. I tavoli da due saranno i più gettonati, e di conseguenza sarà facile prevedere una diminuzione dei coperti rispetto al solito, ma più che altro, quello che da osservatore esterno può colpirmi, è l’assoluto imbarazzo delle coppie  durante la sera. Spesso mute o incredule, migliorano quelle che decidono di andare in tavolata comune. Magari qualche consiglio gastronomico e di bon ton mi sento di darvelo

RISTORANTE

Sceglietene uno che vi metta a proprio agio, il che non vuol dire andare per forza in quello che frequentata con cadenza settimanale. Vivere insieme una nuova esperienza può essere utile e divertente, scegliendo con anticipo il posto dopo informazioni di amici. Evitate quelli con un tipo di cucina che proprio non sopportate, iniziereste a litigare senza motivo

ABBIGLIAMENTO

Elegante senza strafare, non siete all’ultimo dell’anno,evitate paillettes, abiti rosso shocking ed altri ammennicoli del genere. Mettersi capi non consoni risulterebbe faticoso per la cena. E magari cercate di abbinarvi, lui in jeans e lei in miniabito non si possono vedere

MENU

Inutile strafare, scegliete un posto che vi proponga un numero di portate adeguato, o preferite chi vi accoglie con una scelta alla carta. La presenza di crostacei e frutti di mare non è per forza necessaria, può essere più elettrizzante una pasta e fagioli nel giusto contesto

VINI

Non è esattamente la serata per organizzare una degustazione di vini iper accurata e complessa, sceglietene uno che soddisfi veramente entrambi, concedendovi tutt’al più uno champagne ad inizio pasto.

REGALO

Se previsto che non sia alimentare, come i soliti cioccolatini,  e non sia consegnato davanti a tutta la sala: imbarazzante per chi magari non ci ha pensato, o ha scelto qualcosa di più modesto. Perché far litigare gli altri?

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Leave A Reply