Ristorante Scjabica a Punta Secca

0

Punta Secca piccola frazione del sud est siciliano in provincia di Ragusa negli ultimi anni era balzata sotto la luce dei riflettori per aver prestato alcune sue location al set cinematografico del Commissario Montalbano scritto da Andrea Camilleri e a cui la frazione rende sempre omaggio e merito

Camilleri

          Statua Andrea Camilleri in piazzetta a Punta Secca

Spiaggia Montalbano

Spiaggia  che il commissario Montalbano frequentava e relativo mare adiacente la sua abitazione

Faro di Punta secca

Faro di Punta Secca

Ma già da qualche anno e ben prima di questo clamore mediatico un giovane del luogo amante della tradizione, in questo borgo marinaro, ha voluto portare avanti ciò che per decenni  la sua famiglia aveva iniziato  in queste mura. Sono da sempre affascinato dalla storia dei posti ,per capirne meglio anche il presente partendo dal passato, e quindi  la prima domanda di rito allo chef  patron Joseph Micieli è stata appunto l’ origine del nome e del locale e della sua storia.

Scjabica in dialetto significa  “rete a strascico dei pescatori”. Tutto partì da   una vecchia “sardara” (magazzino dove venivano lavorate e conservate le sardine)  dove  per anni hanno lavorato i vecchi maestri sardari di Punta Secca.Proprio in questo locale preparavano giornalmente  barili di legno per mettere sotto sale le sarde fresche appena arrivate dal mare  prospicente.

Le attuali pareti   sapientemente restaurate , che  trasudano  ancora sale ,infatti ne sono ancora   l’evidenza

Pareti ristorante

Un’ ampia e luminosa sala con vista sul mare ne è l’evoluzione moderna ove lo chef e la sua brigata nella loro adiacente cucina a vista preparano e propongono oggi un giusto connubio tra le antiche ricette dello street food siciliano e il gusto equilibrato di piatti elaborati rivisitati in maniera contemporanea

Jospeh Miceli

Le materie prime utilizzate sono ovviamente legate al territorio  ed in primis al mare: come ama definire lo chef «Il mare è dentro me, cerco solo di portarlo in ogni piatto per farvi provare quell’emozione che dà dipendenza». Joseph si definisce “un cuoco pescatore cresciuto tra ami, reti e pescherecci” pertanto e confermo  l’amore per il pesce e le tradizioni culinarie della Sicilia che si ritrovano in ogni suo piatto Ingredienti di qualità accuratamente selezionati  ove la  freschezza ne è il valore aggiunto, ne sono la dimostrazione. Molto interessante anche il fatto che le pietanze siano  insaporite naturalmente tramite la riproduzione in cucina dell’acqua di mare, carica di un intenso gusto salmastro.

Ho provato menù degustazione Mare Mosso di 6 portate:

Cozze croccanti e ragusano dop
Cozze croccanti e ragusano DOP

Primo  antipasto
Tartare di tonnetto alalunga con maionese ai capperi e acciuga di Sciacca

Tartare di tonno

Secondo  antipasto
Panino morbido al burro speziato, gambero rosso ed emulsione al limone igp di Siracusa
Panino morbido al burro speziato, gambero rosso ed emulsione al limone igp di Siracusa

Piccolo side

Ventresca di tonnetto alalunga, aceto, olio, crema al pomodoro e giardiniera
ventresca di tonno

Primo piatto
Tonnarelli freschi ai ricci di mare e olio al basilico

Tonnarelli freschi

 

Ancora pasta
Paccheri rigati al ragù di tonno Rosso del mediterraneo, fonduta di caprino della razza girgentana e pangrattato al limone candito

 

Paccheri

Secondo:

Ventresca di tonno Rosso del mediterraneo con intingolo di patate e salsa antica ‘pipirata’ al carrubo (salsa antica che serviva per arricchire i lessi ed era a base di brodo di pollo, miele, pepe, succo di melograno…  riattualizzata nella sua cucina creandola a base di brodo di pesce, pepe, vino cotto, miele, decotto di carrube e salsa di ostriche).

Ventresca di tonno

Dessert:
Chantilly alla nocciola dei nebrodi (nocciola di tortorici), sablè al caffè e caramello salato

Gelato

Personalmente il piatto che più mi ha impressionato e colpito nell’ottimo menù degustazione provato “Mare mosso “ è stata la Tartare di tonnetto alalunga con maionese ai capperi e acciuga di Sciacca , ove profumi  e sapori  si fondono in un tripudio di emozioni per il palato. Per quanto concerne la carta dei vini  il ristorante presenta una selezione di etichette pregiate e di nicchia ,partendo da classici vini del territorio siciliano per passare a vini rossi, bianchi e bollicine di  grandi e rinomate cantine italiane alternati a  piccoli vignaioli emergenti

Servizio attento preciso cordiale e sempre in questo delicato momento con il sorriso “negli occhi” invece che sulle labbra. Vale quindi sicuramente, trovandosi in questo lembo del sud est  siciliano ,una sosta presso questo locale dove poter riscoprire  le tradizioni culinarie dell’ isola rivisitate in chiave moderna  e passare qualche piacevole ora a confrontarsi anche su varie tematiche enogastronomiche con il proprietario per scoprire aneddoti curiosità e quant’altro legate al territorio che lo circonda

 

Tre menù degustazione  proposti :

 

  • Mare Calmo 4 portate a 65 euro
  • Mare Mosso 6 portate a 79 euro
  • Levante 8 portate a 90 euro

 

Alla Carta

Antipasti 12-20 (gran crudo 45)

Primi 16-24

Secondi 18-20 (pescato del giorno 7-12 etto)

Dolci 8

Ristorante Scjabica

Lungomare Amerigo Vespucci 97017 Punta Secca (Ragusa)

info@josephmicieli.it Telefono 0932-1836006

Condividi!

Circa l'autore

Nella vita Ispettore qualità e certificazioni nel settore agroalimentare. Da sempre, attento alle eccellenze enogastronomiche che il territorio offre con le sue storie ,tradizioni , innovazioni e relative peculiarità.

Lascia un commento