Ristorante Essenza-Terracina

1

In questo mondo, compreso la ristorazione, ove molte volte l’apparire è più importante che l’essere o il fare Simone Nardoni  è quasi una mosca bianca.

Umile, timido, schivo ai palcoscenici social, ama parlare con i fatti piuttosto che con i media, dimostrando che  solo con l’assidua presenza giornaliera in cucina, si ottengono i risultati sperati, dando l’esempio per l’intera brigata, facendo capire che solo così si possono raggiungere ambiti traguardi.

Essenza  terracina

Tutto ciò si materializza presso questo ristorante che da lustro ad una zona come l’Agro Pontino avara di una ristorazione di questo livello.

A due passi dal mare, sotto lo sguardo dall’alto dello storico tempio di Giove Anxur, posto quasi a sorvegliare ciò che Simone Nardoni elabora e crea con il suo secondo Luca Cacciotti e la pasticcere Alessia Di Fazio, il locale si presenta con un design contemporaneo, minimal senza tovagliato.

Il ristorante rispecchia ciò che è il  concetto di cucina di Simone,  fatto a sua immagine e somiglianza.

Essenza  terracina

Dopo varie esperienze formative tra Italia e Spagna, lo chef ha elaborato una cucina creativa, moderna,  basata sulla purezza, l’essenza del prodotto, senza cadere in fantasiosi voli pindarici.

In chiave moderna ed inedita, riporta in vita ricette della tradizione, acquisite ed imparate da sua nonna e sua mamma, riviste ora in modo contemporaneo, cercando di ricreare quei sapori e profumi che hanno influenzato il suo percorso formativo.

Attinge dal territorio sia la parte ittica, andando a scegliere personalmente il miglior pescato anche due volte al giorno presso il porto, sia la parte vegetale,  che varie  aziende agricole della campagna circostante producono, in modo da fornireun gran contributo alla sostenibilità dei piccoli produttori.

Per quanto concerne invece le carni, opportunamente frollate e visibili nel frigo presente in sala, vengono selezionate sia fra i produttori locali sia in giro per il mondo cosi come i formaggi.

Ciò che ho trovato innovativo e che ho potuto sperimentare anni fa da un antesignano della cucina come Davide Scabin presso il suo Combal Zero è dato del fatto che presso Essenza saltano tutti gli schemi tradizionali dei classici menu, abolendo la suddivisione fra antipasti, primi e secondi.

Qui la lista delle vivande è composta da pesci, carni, paste;l’ordine delle pietanze quindi le sceglie l’ospite sia che opti per il menu alla carta sia per uno dei tre menu degustazione per costruirsi o ritrovarsi quindi una personale esperienza gastronomica.

Il servizio di sala discreto e cordiale è coordinato dalla compagna dello chef ,Ilary Mandadori pronta a soddisfare richieste, curiosità ed esigenze di ogni tipo.

Alla sommelier Mara Severin è invece affidata la parte enoica, che presenta e propone una bella carta di circa 650 etichette dove largo spazio è dedicato alla Francia  per lo champagne, oltre ad altre provenienze europee, senza comunque tralasciare piccoli realtà locali. Possibilità di farsi guidare in tre percorsi di abbinamenti al calice.

Essenza  terracina

Passando alle  4 canoniche scelte delle pietanze che mi hanno particolarmente colpito oltre all’aperitivo di benvenuto composto da:
Chips di semi con maionese ai semi e cavolo rosso, air bag con caprino, senape e carpaccio di manzo, tartelletta con yogurt greco, trota salmonata e uova di trota, macaron con paté, mostarda e nocciola

Essenza  terracina

Sfoglia di Seppia
Erbe, insalata di fave, seppia neonata, lardo, cedro e midollo

Essenza  terracina

Terrina
Anguilla, foie gras, prugne

Essenza  terracina

Spaghetti:
Ostrica e caviale, crudo di scampi

Essenza  terracina

 

Dessert
Aneto, kiwi, dragoncello

Essenza  terracina

In definitiva direi esperienza più che positiva, che consiglio a tutti coloro che si trovassero sul litorale laziale o per una deviazione dalle classiche mete principali culinarie.

Menu alla carta:

I Pesci: € 30
Le Carni : € 32-75
Secondi: € 23-55
Le Paste: € 24-50
I Dessert: € 15

Menù Degustazione:

AVVICINANDOSI
3 portate salate, a scelta dello chef: € 55
VISIONI & PROSPETTIVE
5 portate dall’antipasto al dolce, a scelta dello chef: € 80
RADICI NEL CEMENTO
8 portate: € 100

Abbinamento al calice:
3 Calici : € 40
5 Calici: € 50
I Grandi Calici: € 100

RISTORANTE ESSENZA
Via Cavour, 38 – 04019 Terracina
0773 369762
info@essenza.co
aperti tutti i giorni pranzo-cena escluso il mercoledì

Condividi!

Circa l'autore

Nella vita Ispettore qualità e certificazioni nel settore agroalimentare. Da sempre, attento alle eccellenze enogastronomiche che il territorio offre con le sue storie ,tradizioni , innovazioni e relative peculiarità.

1 commento

  1. Descrizione eccellente, curata nei dettagli, che fa entrare, chi legge, all’ interno del locale con la mente e con il cuore👏👏🍷🔝

Lascia un commento