Pasta Artigianale Morelli

Regina Bistecca Al Duomo, il posto che mancava a Firenze

0

Per un fiorentino la domanda classica che viene fatta dall’amico o dal turista in visita alla città è sempre la stessa:dove si mangia la migliore bistecca di Firenze? Domanda alla quale è impossibile rispondere ed è per questo che regolarmente i siti di cucina pubblicano le solite classifiche delle migliori bistecche, con i primi dieci posti ad appannaggio dei soliti noti. Assillato anche lui da clienti ed amici, Simone Arnetoli, fondatore della Galateo Ricevimenti, ditta di banqueting e di Toscanino, format di locale  che esporta fuori dalla Toscana i prodotti e la cuina, ha deciso di dare una risposta valida alla questione e, insieme a Matteo Perduca ha aperto “Regina Bistecca al Duomo” nei locali che hanno ospitato per anni la libreria Gonnelli in via Ricasoli, di fronte al Teatro Niccolini, a due passi dal Duomo. Luogo adatto, arredato in maniera gradevole, con profusione di legno, quadri e sculture, con il bancone del bar sulla destra, per sostare in attesa di un tavolo degustando un cocktail. Il restauro della struttura è stato fatto in pieno rispetto del passato, con librerie che contengono libri veri, quadri alle pareti, alcuni creati appositamente per la nuova apertura. La cosa incredibile è la griglia a carbone, con accanto il braciere che alimenta in continuazione labrace tenendola perennemente bollente. 5 possibilità di scelta per la bistecca:Marchigiana a 62 euro, Black Angus scozzese a 68, Chianina a 76, selezione Europea a 45 e Selezione “La Nobile” a 55. La carne arriva con lo scontrino a testimoniare la veridicità del peso, un gesto estremamente raro da trovare altrove. La carne è protagonista in in tutto il menu, con la tartare, il rosbiffe(scritto alla toscana) anche in versione tonnato, la trippa, i panini con il lampredotto, le polpette. Non manca l’hamburger, il pulled pork, ma anche il baccalà o le seppie inzimino. Spazio importante per i contorni. 3 menu degustazione a 25, 43 e 59 euro. Da non perdere il carrello dei dolci, con scelte golose come il cheese cake. Carta dei vini intelligente con molte referneze toscane, di tradizione ed innovative. Servizio finalmente sorridente e cortese.

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Leave A Reply