Pranzo di Natale : un antipasto non tradizionale il salmone in salsa olandese

1

Quando penso al pranzo di Natale mi rendo conto che la fatica sprecata in cucina per la preparazione di molti piatti è inutile perché gli antipasti tendono a fiaccare lo stomaco e lo spirito. Già vi ho consigliato gli stuzzichini da aperitivo, che potete vedere qui quelli freddi e mentre trovate da questa parte quelli caldi. Dovrei ora spiegarvi  come si fa un paté, o fornirvi la ricetta per i fritti misti, ma credo diventerebbe una tortura, pensando a quello che vi aspetta. In questo caso è meglio lasciare spazio alle paste ripiene e alle carni, quindi un pesce può essere il piatto più indicato. Certo, per chi fa la cena della Vigilia sembrerà un doppione, ma non sempre esiste questa tradizione ed il salmone può mettere d’accordo molti palati. Non è un piatto leggero come calorie, la salsa olandese è un concentrato di grassi, ma lo penso soprattutto come riposo del palato. Per il salmone, se volete fare bella figura nella presentazione, prendete le trance, almeno la fetta si presenta regolare e magari servitene mezza a testa, basta davvero un assaggio. Cuocetele in forno al cartoccio, mettendoci erbe aromatiche quali basilico e maggiorana. Un’alternativa può essere una cottura al vapore, ma in casa è sempre complicato, oppure bollite in acqua aromatizzata con vino bianco, chiodi di garofano, alloro e odori misti. In tutti i casi, servite il salmone tiepido, mai freddo. Per la salsa olandese: comportatevi come per la maionese ovvero i tuorli li montate con il frullatore ad immersione e versate il burro chiarificato a filo. . Anch’essa va servita tiepida e quindi riscaldatela, se c’è bisogno, a bagnomaria. Servite il salmone con spinaci cotti in padella senza lessarli in precedenza. ALternativa possono essere i broccoletti cotti al vapore. E la partenza sarà più leggera e tranquilla!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

1 commento

Reply To Margaret Wild Cancel Reply