Panettone Liquirizia e Zafferano di Dario Loison

0

Non c’è che dire, Dario Loison si diverte a stupire, rinnovare e fare divertire il goloso errante che, arrivato a Natale, inizia a strofinarsi le mani in attesa di abbandonarsi alle libagioni dolciarie legate alle festività. Continua ad essere immensa e variegata la sua produzione, ma non per questo smette di inventare cose nuove. Per prima cosa, la cura del packaging, quasi maniacale, con tante linee diverse, adatte ad ogni occasione: più che di una pasticceria, sembra di osservare il lavoro di una casa di mode; non manca però l’attenzione al dettaglio, alla scelta degli ingredienti, alla sostanza insomma. Da qui la scelta di usare solo burro. latte e panna freschi per il pandoro, insieme alla vaniglia in bacche, quale novità di questa stagione. Ma il gusto veramente ardito che è andato ad inventare il buon Dario è stato quello di unire liquirizia e zafferano: sono due spezie importanti ed ingombranti, che qualcuno può non sopportare ed altri amare alla follia. Metterle assieme e trovare un equilibrio non deve essere stata cosa semplice ma il miracolo avviene in bocca dove gli aromi intensi e duraturi trovano un giusto equilibrio con la pasta lievitata. E’ un panettone da servire agli amici curiosi e vogliosi di nuove esperienze gustative. Magari, di scorta, si può sempre tenere un panettone al mandarino o all’amarena di casa Loison!

Condividi!

Circa l'autore

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Lascia un commento