Osteria del Povero Diavolo a Poggio Torriana

0

Allontanandosi di pochi chilometri dalla vita mondana della riviera, sulle prime colline romagnole, ove la vista spazia sui dolci pendii che degradano verso il mare ,e su San Marino arroccata sul monte adiacente, si trova “Il Povero Diavolo” all’interno del minuscolo paese di Poggio Torriana.

Con grande coraggio ed ambizione nel 2018, lo chef nonché attuale proprietario Giuseppe Gasperoni ha deciso di prendere in mano le redini del ristorante e della relativa locanda, creando subito, con l’aiuto della moglie Maily Dolci una bomboniera curatissima in ogni particolare, mantenendo da un lato la storicità del luogo, come si vede osservando il bel camino della sala o l’esterno con i suoi colori tipici che rendono bene l’idea dell’osteria di un tempo,  e dall’altro lato un bel tocco di modernità ed essenzialità negli arredi a partire dai tavoli in vetro.

Osteria Povero Diavolo

Con queste premesse la cura degli ospiti è tanto calorosa quanto riservata senza mai essere invadente. Questo rispecchia il carattere del giovane chef poco più che trentenne, di carattere riservato ma di  grande determinazione sul lavoro.

Osteria Povero Diavolo

Raccogliere l’eredità del suo predecessore Piergiorgio Parini, icona della ristorazione romagnola, non era certo facile, una vera  sfida.Ma questo era il desiderio di Giuseppe che, dopo essersi fatto le ossa per sei anni dal suo maestro Riccardo Agostini del ristorante Il Piastrino, ed una parentesi presso Piazza Duomo di Alba,  ha deciso di mettersi in gioco da solo.
E come dargli torto. In solo pochi anni la critica di settore gli ha già riservato prestigiosi riconoscimenti ,a partire dal Gambero Rosso che nel 2019 lo ha inserito tra i migliori 30 Under 30, i quindici chef e altrettanti responsabili di sala che meglio rappresentavano le qualità dei giovani professionisti del settore.

Coadiuvato dal fido sous chef Luca Guidi, la sua idea di cucina spazia  da piatti semplici della memoria, che riportano ai suoi esordi nel ristorante di famiglia, a piatti creativi ed elaborati, dove si va verso una esasperazione ben riuscita degli abbinamenti più inusuali, giocando fra terra e mare. Lo scopo è quello di ricondurre il commensale a sapori magari già conosciuti, ma qui rivisti in chiave moderna. Quasi tutto proviene dal territorio, compresi i vegetali, erbe, frutti che molte volte Giuseppe con il suo staff va direttamente raccoglierle nel bosco o nell’orto adiacente alla locanda quindi a 0 metri. La cantina, con più di 300 etichette, offre una selezione interessante, che spazia dall’Emilia Romagna al resto d’Italia e oltre confine, in cui spicca una grande scelta di champagne, il tutto spiegato e dettagliato dai due competenti e bravi sommelier: Luca Farabollini e Francesco Barone

Osteria Povero Diavolo

Ho provato il menu Mare

Sogliola, Agresto di mele(mele fermentate), erbe selvatiche

Osteria Povero Diavolo

-Spaghettone, cefalo affumicato e angelica

Osteria Povero Diavolo

Raviolo di rosole fermentate, boccioli di papavero in carpione, semi di papavero e parmigiano

Osteria Povero Diavolo

 

 

 

Baccalà, curcuma, spinaci e quinoa fritta

Osteria Povero Diavolo

Millefoglie di caprino, amarene e acetosella

Osteria Povero Diavolo

In definitiva, se volete evadere per qualche ora dal rumore della riviera, per vivere attimi di goduria culinaria in piena tranquillità e relax, in un luogo dove sembra essersi fermato il tempo, questo è il posto giusto!

Menù di pesce ( 5 portate) 55 Euro
Menù di carne (5 portate) 55 Euro
Menù dello chef (8 piatti a mano libera) 80 Euro

Osteria del Povero Diavolo
via Roma 30, Poggio Torriana (Rimini)
tel. +39 0541 675060
osteriapoverodiavolo.it
Lunedì – Martedi – Giovedì- Venerdì – Sabato e Domenica
19:30 – 22:30
Mercoledì Chiuso

Condividi!

Circa l'autore

Nella vita Ispettore qualità e certificazioni nel settore agroalimentare. Da sempre, attento alle eccellenze enogastronomiche che il territorio offre con le sue storie ,tradizioni , innovazioni e relative peculiarità.

Lascia un commento