Odio le torte salate per almeno 5 motivi

0

Se ancora la stagione non regala la voglia di cene tra amici durante le quali tutti portano qualcosa, si tratterà davvero di poco tempo e poi, insieme alle insalate di riso, arriveranno anche le torte salate a riempire i tavoli imbanditi. E purtroppo si assisterà alla sfilata di torte salate fotocopia , insapori, inodori, inutili, insomma, se non vengono rispettate alcune regole fondamentali. Vediamo quali

1) PASTA BRISEE E NON SFOGLIA

Ora che la vendono già fatta, perché non acquistarla già tirata, piuttosto che utilizzare una pasta sfoglia che risulterebbe bagnata, non sfogliata, poco croccante?

2) SPINACI FRESCHI E NON SURGELATI

Visto che la stragrande maggioranza delle torte salate sono preparate con ricotta e spinaci, ci sono le buste dei già puliti, che perlomeno non necessitano di chissà quale lavoro e poi, invece di lessarli, saltarli in padella con il burro!

3) GRASSO SI

La torta salata dietetica è un nonsense Impiegate tuorli d’uovo, panna e burro, tanto per renderla morbida e cremosa, modello la quiche lorraine classica

4) RACCOGLIFRIGO

Se la torta salata deve essere il modo di ripulire il frigo dalle rimanenze, anche no: molto meglio fare una frittata, ha più gusto e sapore

5) FREDDA NO

Almeno a temperatura ambiente o meglio tiepida, fredda è disgustosa

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Leave A Reply