banner4

Minestra di tonno, inconsueta da mettere a tavola

0

Ci sono dei prodotti che hanno uno standard di utilizzo ben preciso: il tonno è uno di questi, se fresco viene proposto grigliato, spadellato con crosta di sesamo o pistacchi, crudo..quando è in scatola, entra nelle insalate, nelle salse fredde o in quelle per condire la pasta. Non tutti pensano ad un suo utilizzo nella minestra. Io la preparo così: prima faccio il brodo di verdure con la buccia della cipolla, le foglie del sedano, le bucce delle carote, qualche grano di pepe, due pomodorini, i gambi del prezzemolo, acqua, vino bianco, sale grosso e faccio bollire il tutto per circa 40 minuti. Intanto, la cipolla la trito, ci aggiungo l’aglio, poi la carota e il sedano tagliato a cubetti, e faccio rosolare in casseruola con olio EVO. Ci metto anche un peperoncino, quindi poco sale e rosolo bene, affinché prenda sapore. Ecco che vado a mettere anche la patata tagliata a cubetti e la faccio stufare. E’ il turno del tonno che spezzetto , quindi due filetti di acciuga, il succo di lime e quindi il brodo filtrato. Non deve cuocere troppo a lungo, circa mezz’ora, durante la quale unisco lo zenzero tagliato a fettine, e, nel finale, basilico tritato e cipolline fresche tagliate a fettine. Per me va bene anche così, volendo ci si può aggiungere della pasta, meglio se all’uovo.

Credits photo newsfood.com

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Leave A Reply