fbpx

L’Insolita Trattoria Tre Soldi

0

L’Insolita Trattoria Tre Soldi versione pranzo.

Anche i critici lavorano e perciò devono nutrirsi. Tra una riunione con lo staff e un appuntamento di lavoro, anche loro, come tutti noi comuni mortali, necessitano di una pausa. Anche di una pausa pranzo.

Ed ecco che interrompiamo la riunione e mi preparo per una sosta al caffè qui sotto all’angolo, giusto per staccare e mettere qualcosa sotto i denti.

Ma la frase “mettere qualcosa sotto i denti” non è esattamente quella corretta applicabile al critico. Ogni cibo introdotto deve avere un perché al palato, non può essere solo mera introduzione di calorie o cibo inutile. Il pranzo ha la stessa dignità di una cena, magari può essere veloce e di una sola portata, ma sul resto non si transige. Questo lo ha  insegnato a me e a tutti noi che collaboriamo con lui. E credo che, senza dirglielo apertamente, tutti noi di questo gli siamo grati.

Pertanto in zona Stadio a Firenze sull’ora di pranzo la sosta giusta è alla Trattoria Tre Soldi.

Una sosta confortante e sicura a due passi da Coverciano. Dal 1952 L’antica Trattoria Tre Soldi in via Gabriele D’annunzio è luogo di cibo buono e di sostanza. L’esempio di trattoria a conduzione familiare perfetto, con 4 generazioni succedute e una crescita costante nella proposta e nel livello. Ed ecco che dopo bisnonno Torello, nonno Santo arriva Massimo Romano che a cavallo degli anni Ottanta e Novanta ne fa luogo molto amato per chi cerca la buona tavola fuori dalle mode o dalla confusione dei locali di tendenza del centro città. Ed ora è la volta di Lorenzo Romano, figlio di Massimo alla guida del ristorante. Ed ecco che l’antica trattoria fiorisce ancora una volta, e da Antica si fa Insolita, soprattutto nella proposta del menu serale, ma sostanza e tradizione restano, a qualunque ora ci si sieda.

Per il pranzo non mancano i  grandi classici che hanno fatto in parte la storia di questo luogo come i testaroli al pesto di Bra, il tonno di maiale di Cinta Senese con i fagioli e cipolle, il salame cotto nell’aceto o il tagliere di salumi che propone una ottima selezione di salumi rari come il prosciutto di Vacca Vecchia o la Tarese del Valdarno. Nei secondi non manca mai la tradizionale tagliata Tre Soldi, disponibile in tre razze diverse di carne oppure la gustosa tagliata di cinta senese con patate al forno come Dio comanda. Forse anche meglio.

La Trattoria ha una doppia anima; la sera si trasforma proponendo un menu insolitamente tradizionale, in cui gli ingredienti toscani e non solo sono visti attraverso gli occhi di Lorenzo e proiettati verso una cucina contemporanea e divertente, della quale vi parleremo prossimamente.

 

 

Credits: immagine di copertina Insolita Trattoria Tre Soldi

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Leave A Reply