La mia insalata di polpo e patate

0

Il rischio maggiore per un piatto è quello di banalizzarlo , renderlo “facile” da trovare, omogeneo al gusto, poco attrattivo alla vista, soprattutto scontato in tavola e non parlo di prezzi. E’ successo con il tiramisù o la panna cotta quando sono diventati prodotti industriali, è successo con i tortellini , trovati anche in insalata fredda al supermercato, ed ora anche il polpo con patate è diventato un piatto a grande rischio di noia gusto olfattiva.

Polpo patate e peperoniE’ giunto il momento di personalizzarlo, di dargli una verve diversa, di stuzzicare l’appetito con ingredienti che non rimangano da soli, ovvero identici e immutabili ma che abbiano modo di essere accompagnati per ritrovare un po’ se stessi.

Il polpo lo cuocio dopo averlo fatto ghiacciare in congelatore, una sorta di abbattimento rudimentale fatto in casa:  di sbatterlo sullo scoglio non me la sento..e poi averlo uno scoglio in città… Cottura in un brodo di verdure aromatizzato con pepe in grani e acidità del limone, quindi lo lascio finire nel suo brodo, che si intiepidisca a dovere. Le patate le cuocio a vapore se tagliate a cubetti, con la stagnola in forno se con la buccia.

Poi preparo un trito con la parte verde delle cipolline fresche, che unisco a capperi, acciughe tritate e olio EVO, scorza di limone grattugiata, menta e prezzemolo.

polpo e patatePeperoni rossi sbucciati a crudo con il pelapatate, saltati in padella con la parte delle cipolline bianche tagliate a fettine, aglio schiacciato che poi tolgo, peperoncino verde fresco tagliato a fettine.

Metto tutto in insalatiera, il condimento per ultimo,aggiungo anche il succo di un limone e di un’arancia mescolati, in stagione mandarino togliendo l’arancia. Quando mi ispira e lo vedo bene, sedano bianco tagliato a julienne e pomodori cotti al forno confit ovvero 80° cosparsi di zucchero e sale fino. Ma non sempre sono ispirato e ricorri ai pomodori sott’olio.

Condividi!

Circa l'autore

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Lascia un commento