La griglia fa male?

0

Come tutte le estati, regolare come gli articoli che rispettivamente informano che:

1 Si deve bere molta acqua in estate, té freddo, succhi di frutta, estratti evitando come la peste gli alcolici

2 Se fa caldo si sta in casa tappati evitando aria condizionata e privilegiando il ventilatore

3 Si deve mangiare frutta, verdura e pesce evitando carni rosse e grassi in eccesso

arriva anche il trattato  che descrive di come sia rischioso praticare uno dei riti estivi che ogni compagnia id amici che si rispetti pratica con regolarità, ovvero la grigliata, che fa male alla salute perché cancerogena. Correva l’anno 1978, stavo terminando il primo anno di scuola alberghiera e mi imbattei nei fascicoli clandestini di “Controinformazione alimentare” dove scoprii come venivano fatti i formaggini, i wurstel, gli insaccati cotti e tanti altri alimenti che ho smesso di mangiare da allora. In uno si parlava dei problemi legati alla cottura alla griglia. Qui trovate le informazioni più recenti ma sempre su Repubblica un anno fa circa veniva messa l’allerta sui problemi che poteva causare alla pelle un barbecue. E’ un problema che il quotidiano romano sente molto, tanto che nell’agosto scorso veniva analizzato il problema delle conseguenze sul cuore di una salsiccia o una costoletta cotta ai ferri.Il mio pensiero? Giusto mezzo ed attenzione ad acquisire una buona tecnica di cottura. Il consumo deve essere equilibrato, non tutti i giorni, ma qui si tratta di semplice buonsenso: l’alternanza è la regola fondamentale. Sulla tecnica, va da se’ che è dannoso e nemmeno organoletticamente gradevole mangiare cibi neri: sono amari e dannosi. Quindi, regalatevi un bel corso di cottura con il barbecue: vivrete felici e goderete più a lungo del cibo

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Leave A Reply