La dieta ai tempi del Covid: una ricetta per iniziare

0

Ebbene sì, quella che doveva essere la dieta agostana classica, quest’anno  si trasforma in quella novembrina. Avendo saltato agosto per motivi lavorativi, complice il periodo che stiamo vivendo, invece di continuare imperterrito il mio vagare per ristoranti,mi concedo uno STOP che diventerà a dicembre un deciso GO, almeno spero, e vivrò il periodo autunnale sperimentando ricette da adottare per un detox che dovrebbe essere efficace.

vellutata caroteE’ il momento migliore per evitare di rifugiarsi nel cibo e nel vino solo per motivi consolatori.Le regole sono sempre le stesse che ho adottato negli anni scorsi: riduzione ai minimi termini di grassi ed olio, utilizzo ampio e variegato di frutta e verdura, concessione minima a carni bianche, utilizzo di bevande alternative, quali estratti, centrifughe, ma soprattutto tisane e tè aromatizzati, considerando la stagione. E per le ricette, una buona dose di fantasia e di immaginazione, per dare sapore e profumi a piatti che nascono poveri. Oggi parto con

CREMA DI CAROTE E FAGIOLINI ALLA SOIA

Calcolo circa due carote a testa, diciamo 120 g pulite, le faccio a tocchetti e le metto in casseruola con poca acqua, lo scalogno tagliato a fettine ed uno spicchio di aglio . Subito sale e pepe, poi copro la casseruola e faccio stufare a fuoco basso, unendo poco liquido se occorre. Intanto, i fagiolini li cuocio al vapore, altri 80 g puliti e con loro anche 1 cipollotto a testa. Frullo le carote, le metto in un piatto fondo, quindi i fagiolini bagnati nella salsa di soia e i cipollotti, passati in una miscela di aceto di riso e tabasco. Un po’ di erba cipollina o di cerfoglio a completare,

Condividi!

Circa l'autore

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Lascia un commento