Inzuppare il biscotto

6

Fa parte di quelle azioni che, meccanicamente, vengono compiute al mattino, al momento di fare colazione. Che sia latte, caffè, cappuccino o tè(spero non tisane fin da subito!), il liquido inumidisce il corpo che da solido si fa morbido e poi quasi cremoso, fino ad arrivare ad ottenere quel magico equilibrio che lo fa entrare in bocca al momento giusto, lasciando una beata estasi culinaria al goloso mattutino. Ci sono varie scuole di pensiero che dividono coloro che preferiscono un gusto croccante, deciso, senza compromessi e magari non sopportano le briciole nel caffè, e quelli che amano invece formare una sorta di crema densa con il finale della tazza da leccare in maniera vogliosa. La domanda sorge spontanea: voi amate inzuppare il biscotto?

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

6 commenti

  1. ma Leonardo …. che domande fai ?! tralascio quindi subito una “dotta” disquisizione sul doppio senso insito nella domanda (a cui forse giampaolo prima di me ha già risposto!) e mi soffermo sulla componente ansiogena di questo atto: Il malessere, la trepidazione, la palpitazione che pervade l’animo per il terrore che la parte inzuppata si stacchi inesorabilmente dal suo corpo natio e cada miseramente, inabissandosi in un attimo, proprio quando l’avevamo ad un centimetro dalle fauci voluttuosamente in attesa. Che delusione se questo accade, che sommessa rabbia ci coinvolge. Se invece l’operazione si conclude che gioia per il palato ma rimane il dubbio: il gioco vale la candela ?

  2. Io adoro..pero’ devo dire che sono un po’ barbara.
    Per colazione una caffettiera da tre di caffè con goccio di latte in una tazza che ne contenga perfettamente tutta la quantità all’orlo. Poi 5 biscotti Caffellatte Colussi. I primi due li inzuppo per il lungo un pezzo alla volta e li mangio, gli altri tre li ammonticchio, li spezzo a metà e li butto tutti dentro fino a che non viene fuori un buonissimo “pastone” energetico.
    Mio marito mi guarda e ride…tutte le mattine….

  3. e’ momento che ti fa partire come girare la chiave e mettere in moto l’ auto, a me piace nel latte freddo dove il biscotto non si ammorbidisce subito e dei miei tre biscotti messi uno sull’ altro e ricoperti di latte, il primo e ancora intergro e via via sempre piu’ zuppi e morbidi, che bello.

Leave A Reply