Insapori, grassi e calorici ovvero sull’inutilità di mangiare popcorn

0

C’era un tempo in cui il fare i popcorn in casa era un’esperienza divertente e quai emozionante: si parla di quarant’anni fa, non esistevano le macchinette che li preparavano, si sperimentava in casa. Padella, possibilmente di ferro prima dell’avvento delle antiaderenti, olio EVO, anche se all’epoca non si chiamava così, il granturco e poi un coperchio a garantire che la cucina rimanesse salva dalla furia di quei chicchi pronti a scatenarsi, facendo fare urla di giubilo a giovani in cerca di sollazzo. Poi la decisione su come consumarli era semplice: sale o zucchero? Dopo averne mangiati alcuni, subentrava già la noia per un sapore inesistente e quasi ignobile, una bocca unta che si asciugava subito, una richiesta di bibita che si traduceva in quelle più zuccherate, la conferma di aver assunto calorie completamente inutili e disgustose. Poi la moda del cinema, mutuata ovviamente dagli USA, con megacontenitori ricolmi di queste palline scoppiate, magari invase dal caramello o altre salse, a impiastricciare e mani e la bocca, risultando così ancora meno digeribili, rovinando la visione di film a chi ancora cercava, nel cinema, il rifugio adatto per un’esperienza unica..ma non in quel senso. Qualche chef di nuova generazione ha cercato di divertirsi, portandoli a tavola, a corollario di alcune pietanze, e se questo lo si può intendere quale gioco curioso in passaggi intermedi, o quale elemento di accompagnamento da aperitivo, può essere apprezzabile lo sforzo ma del tutto inutile se il popcorn debba diventare una guarnizione ufficiale di una portata principale: rovinerebbe in maniera indelebile il gusto di chi gli giace accanto. Fra le versioni, la peggiore rimane quella dei popcorn già pronti ed imbustati: una domanda sorge spontanea nell’osservare apertura, sgranocchiamento e deglutizione di tali scoppiettati elementi alimentari: PERCHE’???????

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Leave A Reply