In provincia di Siena, passeggiando tra vigneti, scopri che l’amore e il sesso…

2

Parafrasando quello che diceva Jessica Rabbit”Non sono io fissato, sono loro che lo fanno apposta!”. Insomma che tra sesso, amore e vino esistano relazioni pericolose è risaputo, che i produttori si divertano a dare nomi ambigui ai vini, altrettanto, che poi questo arrivi a creare concentrazioni geografiche bollenti è aspetto non indifferente. Cominciamo passando per il comune di Gaiole in Chianti, dove si  produce un vino chiamato LA GIOIA;  per andare al Castello di Tornano,  si svolta all’OSTERIA DELLA PASSERA, e si passa da LECCHI per arrivare ad AMA . In zona Castellina in Chianti si GODE, mentre a Montepulciano sono più poetici e parlano di GODIOLO. Trequanda mostra un BELSEDERE, a Castelnuovo Berardenga da non perdere è il BORGO SCOPETO, non lontano ad una Canonica dove si fa il SANDIAVOLO. Non manca l’ANIMA a Radda, mentre a Montalcino vanno in FUGA DUE SORELLE per l’AMOR COSTANTE. L’importante è che, dopo tutto questo girare, non ci si perda nel paese di ORGIA…

Condividi!

Circa l'autore

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

2 commenti

Rispondi a Emiliano Cancella risposta