Il Gatto Re Osteria a San Casciano Val di Pesa

0

L’entusiasmo è uno degli elementi principali di un successo in un’attività imprenditoriale: non è una citazione, solo un mio pensiero, applicato soprattutto nell’ambito ristorativo.

E di passione e voglia di fare ne hanno sicuramente i giovani che hanno preso la gestione di un locale storico nel centro di San Casciano, Val di Pesa, quella che veniva chiamata Osteria del Caffè Popolano  diventata oggi Il Gatto Re. Una sala con bancone sul fondo appena si entra, una seconda sala sul retro adiacente alla cucina. Il menu presentato non è vasto, il che ben determina la voglia di fare una cucina di qualità. Nell’attesa, scorrendo il menu, viene proposta una focaccia con troppo lievito, non piacevole, molto meglio il pane. La carta dei vini proposta ha spunti interessanti, peccato la precisazione, non dovuta ad un cliente,  del fatto che “certe bottiglie le abbiamo ereditate dalla vecchia gestione, non appartengono alla nostra filosofia”: logica sarebbe toglierle allora dalla proposta.

Dopo un gradevole stuzzichino offerto, con cialda di pane e cavolo viola a julienne, si parte con una ribollita, proposta come antipasto, insieme a lingua salmistrata e funghi di stagione ingredienti, gli ultimi due non pervenuti al gusto e nemmeno visibili. Molta buona cremosa e profumata  la zuppa di ceci con cappasanta e tartufo.

zuppa di ceciCome primo, il risotto alla zucca mantovana, porcini, Blu che è un formaggio erborinato della fattoria di Corzano e Paterno appare sovrastato al gusto dal formaggio, poco mantecato nella consistenza, senza che la zucca si faccia sentire.

riotto alla zucca Gli gnocchi di patate con pesto di cavolo nero, vongole e lardo di cinta appaiono un piatto ardimentoso e difficile: in effetti l’eccesso di sapidità ed aromaticità li rende purtroppo non mangiabili.

Gnocchi di patate cavolo neroLe tagliatelle, poi rivelatesi pappardelle, al sugo di rigaglie di pollo e Ruota del re, pecorino semistagionato  sempre di Corzano e Paterno sono stucchevoli, con le rigaglie non lavorate alla perfezione, anche a livello aromatico.

pappardelle con rigaglie Buono e ben bilanciato il baccalà alla fiorentina con ceci neri e pane.

Dolci non provati ma buoni i brownies proposti alla fine come predessertcon olio extravergine di oliva e sale spezzato. Consideriamola una serata no? In effetti il cuoco ufficiale non c’era, in sala una persona in meno..sta di fatto che al cliente non è dato occuparsi delle problematiche interne, il conto rimane sempre lo stesso.Forse meglio creare sperimentazioni meno ardite e ripartire dai fondamentali per acquistare sicurezza nei piatti per poi diversificare l’offerta

Antipasti 10 15 euro, primi piatti 10 16 euro, secondi 16 19 euro, pane acqua e coperto 3 euro

Il Gatto Re Osteria Via Machiavelli 34 San Casciano Val di Pesa 0558228405 www.ilgattore.it

 

Condividi!

Circa l'autore

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Lascia un commento