I guanti a tavola

4

Una volta il problema si poneva, quando le signore li utilizzavano davvero, magari quelli lunghi, come si vedono in alcuni film, con tanto di sigaretta con bocchino. Oggi li indossano gli uomini quando fa freddo, e anche le donne, beninteso, ma sono più semplici, dalle forme più varie, colorati, estrosi. Dove li mettiamo a tavola? Mai sul tavolo questo è sicuro, meglio in borsetta o nelle tasche del cappotto: Mangiare con i guanti a tavola è altamente maleducato, sembra quasi una mancanza di fiducia nella pulizia della sala da pranzo! Venivano ammessi , nel passato, i guanti lunghi e bianchi di alcune svolazzanti signore ma..spesso dipende da chi li indossava, l’etichetta, in questi casi, è alquanto ballerina

Condividi!

Circa l'autore

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

4 commenti

  1. Caro Romanelli,
    scusa se approfitto dei guanti per pubblicare il mio commento.
    Ieri ho assistito al giochino al telefono con il Masti e mi avete fatto schiantare dal ridere!
    Il massimo è stata la signora che di fronte al tuo sgomento per la salsa al pomodoro nella ribollita, ti ha risposto e ghiacciato con un fantastico “..a me la mi ‘en dimorto bona!”..che scoperte sconvolgenti!!
    Ti dirò che mi sono non poco stupita davanti al misterioso ingrediente, conoscendo l’andazzo delle tue ricette mi aspettavo fosse cotenna/rigatino!
    e che fantastica scoperta invece: il pepolino! ci avevo indovinato!
    Prossima settimana vi ascolto ancora, evviva.
    chia

  2. c’è il guanto
    ritardante
    anatomico
    Easy On
    XXL
    XXS
    l’uso? dove si metteno? ba!!! ognuno faccia quello che vuole…se una persona vuole indossarlo a tavola…non vedo il problema….fatto di igiene paura di virus e patogeni
    Il guanto è anche molto molto confortevole nelle versioni sensibile ed ultrasensibile, e se hai l’allergia al lattice anche antiallergico nelle versioni senza lattice.
    Sono quindi per tutti di perfetta vestibilità, proprio come un piccolo cappotto fatto su misura.
    Previene malattie ed infezioni…anche pericolose
    Quindi indossarli a tavola sopratutto in quei locali posticci frequentati da persone poco raccomandabili puo ritornare utile.
    A febbraio vengo al durlindana e li distribuisco a tutta la sala…poi professore ci mettiamo d’accordo…di accordo…daccordo…come cavolo si scrive… bah
    sono un marmiton mica un santo

Lascia un commento