Giulio Benuzzi, the truffle hunter

0

Cancellate l’idea che un cercatore di tartufi debba essere un personaggio schivo ed ombroso, che opera di nascosto lontano dai riflettori, solitario: Giulio Benuzzi, lombardo di nascita, toscano di adozione è tutt’altro.

tartufi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per cominciare a descrivere il personaggio, sicuramente bisogna avere estro e fantasia per inventarsi una professione che non esisteva, il cacciatore di tartufi per turisti, riuscendo ad appassionare alla materia viaggiatori provenienti da tutto il mondo, sicuri di vivere un’esperienza unica in ambito naturalistico. Credo che tutto nasca dall’amore di Giulio per l’arte la musica, la cultura in generale, il  che permette di vedere cose che gli altri non vedono . Il suo quartier generale è a Bagno a Ripoli, comune attaccato a Firenze nella parte meridionale, facendo conoscere una realtà di campagna sconosciuta anche a molti fiorentini: qui si produce olio di alta qualità, vino e se si parla di zone tartufigene lo si deve proprio all’estroso Giulio, anche se per le varietà più pregiate la caccia si sposta nei luoghi più tradizionali . I turisti perché vanno insieme a lui e al suo cane? Fondamentalmente per provare l’emozione della scoperta del fungo sotterraneo ( non va mai chiamato tubero!), ma anche per la compagnia.

frittata con tartufoNon manca la parte didattica nella sua esperienza, quella che viene chiamata “Truffle Academy” che serve a sfatare falsi miti sul tartufo, come il più comune sulla conservazione: metterlo nel riso,dove si ottiene in realtà l’effetto contrario. Ma durante la lezione si aiuta anche a  capire la differenza tra tartufo nero estivo ed invernale, quali sono i principali tipi di tartufo, come si fa a riconoscere la freschezza.

dolci al tartufoMa il vero successo dell’iniziativa sta nella parte conviviale, con assaggio di specialità al tartufo, dal classico uovo al tegamino ai tortelli di patate, senza dimenticare le sperimentazioni con i dolci:  E poi la musica: le canzoni fatte apposta sull’argomento in stile swing sono assolutamente da ascoltare.

 

 

 

Condividi!

Circa l'autore

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Lascia un commento