Giovanni Santarpia di nuovo a Firenze

0

Mai apertura fu così tanto attesa, parlando di pizza: Giovanni Santarpia ha trovato casa, finalmente, e dopo un percorso che lo ha portato a collaborare con colleghi e cuochi, intrecciando conoscenze e rapporti, oggi lo si trova nella sua nuova pizzeria. Siamo alle Due Strade, punto di congiunzione tra il Galluzzo e la parte di Firenze che guarda a Porta Romana.

Menu Santarpia

Lo spazio è arredato in stile moderno, ovvero colori pastello, linee essenziali, molti anche gli sgabelli per mangiare volendo da soli, ma anche in una compagnia da fare al momento o semplicemente per chi non ha prenotato. La scelta di pizze ricalca quelle tradizionali di Giovanni, come quella di zucca gialla e guanciale, con il pomodoro protagonista solo nella marinara e nella margherita, con apparizione come pomodoro del piennolo nella Regina del Vesuvio.

 

Tra le insolite da segnalare soprassata e pinoli o cavolo porri e pinoli. Scelta di antipasti limitata dove spiccano  le montanarine e le pizze fritte con il lampredotto. Tre primi , oltre a quelli che ruotano giornalmente su disponibilità di mercato e tra i dolci da segnalare il tiramisu di Bronte e la torta Sacher vegana.Pizza Margherita

Ma la pizza rimane l’elemento principale: il forno è a gas con possibilità di aromatizzazione attraverso affumicatura con pezzi di legno. La pasta risulta ben lievitata, gustosa, non troppo saporita, asciutta sulla parte inferiore. Gradevole davvero il pomodoro pelato utilizzato, quasi dolce al gusto, per niente acidulo e ben profumato. Una partenza davvero pregevole.

Il servizio è svolto da ragazzi giovani, svegli e gentili. Carta dei vini e delle birre con i prodotti essenziali ad accompagnare le pizze.Antipasti 3 9 euro, primi dai 9,5 ai 12, pizze 7,5 12 euro, dolci 6 euro, pane e coperto 2 euro. Via Senese 155 R Aperto solo la sera Chiuso il Lunedì Tel.0559338245

Condividi!

Circa l'autore

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Lascia un commento