banner4

Fabbrica di Pedavena a Firenze

0

Il ricordo va a quei locali del Nord Italia, immensi, che sorgono quasi nel nulla, che fungono da attrattiva nelle valli dove sono molti i paesi nei quali non esistono luoghi di ritrovo comune: qui siamo nella periferia sud di Firenze, dove è stato spostato il campeggio che per molti anni è stato al piazzale Michelangelo. Una clientela potenziale importante, nel periodo primavera estate, ma anche i fiorentini hanno dimostrato di apprezzarlo: ora poi che la pizza è servita anche a pranzo, è aumentato il numero dei clienti in pausa pranzo. Grandi spazi, molte spine, d’altronde è un format presente in altre città d’Italia, che prevede principalmente la vendita di birra, alla quale abbinare piatti semplici quindi, insalate, hamburger e carni alla griglia in genere. Si possono trovare compagnie di giovani, ma anche famiglie e coppie in libera uscita di tutte le età: particolarmente interessante la parte della pizzeria. Lievitazione lenta, scelta di prodotti DOP e IGP quali ingredienti principali, una carta non immensa, 8 le pizze in carta più ogni giorno le speciali messe sulla lavagna. La pizza si presenta con una pasta ben equilibrata, non umida, il cornicione ben lievitato, cotto senza eccessi, quindi non bruciato. Buona la dolcezza del pomodoro e la consistenza della mozzarella, non gommosa. I prezzi variano dai 7 agli 8 euro. Ampia la scelta di birre alla spina, sempre targata Pedavena ovviamente. Evitate le serate con le partite di calcio poiché il maxi schermo incombe: APerto tutti i giorni e durante la settimana non occorre nemmeno prenotare.

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Leave A Reply