Elogio del mascarpone

4

L’incubo notturno di un goloso obeso potrebbe benissimo essere raffigurato con una montagna di mascarpone, che comincia a sciogliersi prima che il tapino sia in grado di agguantarla.

mascarponeE’ l’alimento tabù di ogni dieta dimagrante, l”innominabile” a causa del suo contenuto in grassi. Ogni dietologo che si rispetti  lo mette in cima alla lista degli alimenti proibiti, lasciando affranti nella costernazione i pazienti affetti  da tiramisu-dipendenza. Questo, infatti è il dolce incriminato, dove il mascarpone dà il meglio di se’, legando a doppio filo, quasi fosse una droga, il più insospettabile dei commensali.

mascarpone

mascarpone

Per molti il mascarpone potrebbe non esistere, se non ci fosse la crema preparata con tuorli, d’uovo, zucchero e un goccio di liquore. In cucina però esistono varie ricette nelle quali il mascarpone viene ben utilizzato:le salse per primi piatti, ad esempio, dove svolge anche una buona funzione legante. Oppure i risotti, nei quali aiuta la mantecatura finale. Nei secondi non ha grande successo, troppo difficile il legame tra formaggi molli e carne o pesce addirittura anche se una crema di base sul fondo avrebbe un senso .

Nutella Rimangono i dolci, dove, oltre al tiramisù viene impiegato anche nella preparazione di gelati e semifreddi. Esiste  però un’ultima ricetta, ritenuta il massimo della libidine dagli amanti del settore: Nutella e mascarpone spalmati a strati sulla stessa fetta di pane. Come dire:”naufragar m’è dolce in questo mare!”

Condividi!

Circa l'autore

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

4 commenti

Lascia un commento