Confessioni di un lontano passato

8

Ebbene sì, ci sono momenti nella vita nei quali non si possono più nascondere i segreti, quello che in gergo attuale si definirebbe “outing”. Non dovendone fare sulla mia sfera sessuale, sarò costretto a farne sulla mia vita professional gastronomica, conscio del fatto che solo chi ha molto peccato può redimere migliaia di peccatori: Magari sul molto ho calcato la mano, ma qualche scheletro nell’armadio ce l’ho anche io. Risalgono ai primi tempi delle sprimentazioni selvagge, ai primi anni di insegnamento della scuola alberghiera, quando facevo morire di crepacuore il preside di allora, un personaggio di ferro che incontrandomi sulle scale abbozzò dicendo”Sa,  così giovane l’avevo scambiata per un allievo”(in effetti avevo 19 anni!) per poi aggiungere: “Mi raccomando soprattutto ad una cosa: attento alle ragazzine!”temendo che mi violentassero in classe. Devo dire che poi ci mettevo del mio a proporre dei menu in cucina che facevo imbestailire un insegnante di sale rimasto alla gastronomia del Ventennio, ed in quei frangenti qualche errore l’ho fatto. Uno dei più ricorrenti? L’aggiunta di pomodoro a cubetti e prezzemolo tritato su un numero di preparazioni a dir poco imbarazzante. Gli ellievi concludevano da soli le ricette recitando in coro” Terminare con l’aggiunta di …”ecc. ecc.

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

8 commenti

  1. dicono che i grandi artisti moderni e contemporanei per lasciare traccia del proprio rivoluzionario linguaggio, per scavare il solco di una propria poetica, per librarsi in un proprio stile devono essere ripetitivi, onde consentire al fruitore di riconoscersi e riconoscere il sistema di riferimento: per cui puoi sentirti perdonato, se stavi ancor macerandoti interiormente alla ricerca di un tuo io…

  2. chissà cosa penseranno i suoi ex allievi nel vedere quel loro professore così alternativo tutto tirato a lucido la domenica sera in TV..
    mi sa che dopo questa verrò radiata dal blog
    ops..

  3. da ex allievo, (sto parlando del 1991) ho sicuramente un bel ricordo, il tempo dei pomodori e prezzemolo era già passato e già cominciavano le degustazioni: Gualtiero Marchesi, Pane e Vino, Cibreo, San Domenico…. Grande Prof!!!!!

  4. Stefano Fantoni on

    Il pomodoro crudo non mi é mai piaciuto, a cubetti e non, specialmente se fuori tema,quindi…. BOCCIATO !!
    Come esame di riparazione devi proporre altre 3 ricette sul genere “Budelline di maiale con funghi e fagioli”, solo allora se ne potrà riparlare :-))

  5. …peccato comunque non essere stata tua allieva…se pensi invese a uno dei prof che avevo io…(non lo cito) ALTRO CHE POMODORINI A CUBETTI, ecc.

Leave A Reply