Club sandwich al Four Seasons di Firenze..ma anche Chateau d’Yquem!

2

Lo so, qualcuno dirà, ma vai al Four Seasons per mangiare un Club Sandwich? Ebbene sì, un critico gastronomico deve essere pronto a tutto, anche a capire cosa spinge un americano medio, perché poi è di loro che stiamo parlando, a spendere 24 euro per un piatto del quale trovate qui la ricetta, sapendo che possono esistere versioni leggermente diverse, ma sempre di un piatto terribilmente grasso stiamo parlando. Non ce l’ho fatta a finirlo, lo confesso, le patate fritte di accompagnamento hanno preso il sopravvento, e le salsine come maionese, senape delicata, ketchup  hanno completato l’opera di dissuasione: Mission impossible, insomma, per chi ama un cibo senza grassi e leggero, adattissimo a chi invece è appassionato di colesterolo e affini. Però per chi ama il Sauternes domenica c’è un appuntamento da non perdere, ideato dal responsabile delle Guide Espresso Enzo Vizzari, ma organizzato dal general manager Patrizio Cipollini: L’evento vedrà la presenza di dodici produttori dei “Crus Classès”:  degustazione di tre vini di annate diverse per ciascun produttore nella Lobby L’Orangerie, dalle ore 15.00 alle ore 19.00 € 35.00 per persona.  Aperitivo nella Lobby L’Orangerie a partire dalle 20.00, seguito da una Cena al Ristorante Il Palagio – € 95.00 per persona. I dodici produttori presenti saranno: Château D’Yquem, Château La Tour Blanche, Clos Haut-Peyraguey, Château Suduiraut, Château Climens, Château Guiraud, Château Rieussec, Château de Myrat, Château Doisy-Daëne, Château Doisy- Védrines, Château Filhot, Château Nairac. Che dire, usando le parole di Renato Zero”sarà dolce morire così..”

Condividi!

Circa l'autore

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

2 commenti

  1. controcorrente -

    io non sono una americana media ma a firenze mangio il club sandwich. perché? perché non mi piace il lampredotto. perché i brunch in città la domenica non sono brunch. perché a volte finisco tardi di lavorare o la domenica mi sveglio tardi e non ho voglia di cucinare e non esiste un solo posto tipo panino giusto o il de santis di milano. perché la schiacciata non mi piace. perché molti posti con su scritto panini vendono le schiacciate o pane a forma di schiacciata. perché posso spendere due lire in più dell’hamburger da 1 euro e allora mangio una cosa che è di mio gusto quando non ho alternative perché il resto non mi piace. credo sia lo stesso per uno straniero che una volta provata la ribollita, la pappa al pomodoro, bistecca e fagioli e pappardelle al ragù vuole mangiare una cosa a cui è abituato.

  2. controcorrente -

    cmq io mangio il club sandwich vegetariano con mozzarella, pomodoro, lattuga e melanzane e zucchine grigliate in un altro hotel di firenze. non in questo. non mangio bacon e salsine.

Lascia un commento