Champagne Louis Brochet Millesimé 2004

0

Bella la storia di questa azineda, che si trova ad Ecueil: la fondò Marie Arsène Borchet, che lavorava nello champagne, in campo viticolo, nella selezione di piante migliori ,per effettuare poi i vari trapianti una selezione massale, che ha permesso di ottenere in azienda un pinot nero di alta qualità. L’azienda prende il nome di Brochet Hervieux per poi assumere in tempi recenti la nuova denominazione. I vigneti sono classificati tutti Premier Cru ed essendo Recultant Manipulant, lavorano solo le uve presenti nelle loro proprietà, che sono Pinot Nero e Chardonnay. Il Louis Brochet 2004 dispone di un bel colore paglierino, brillante, vivo e, al naso si presenta con profumi floreali, di ciclamino, con note di frutta matura, come susina bianca e pera, allietata da note vegetali,di erbe aromatiche, con un finale intrigante di minerale e cenni di tabacco. Al gusto si mostra largo,avvolgente, gustoso, non aggressivo, di gradevole sapidità, per un finale maturo e lungo. 92

Condividi!

Circa l'autore

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Lascia un commento