Champagne Leclerc Briant Brut Millésime 2007

0

E’ Lucien Leclerc a creare nel 1872 a Cumieres, sulle rive della Marna, il Domaine Leclerc con le vigne portate in dote dalla sua giovane sposa Adele, la prima di una serie di donne che avranno un ruolo fondamentale oltre che IMG_8784nella famiglia anche nell’azienda. Il domaine nel corso degli anni si sviluppa, commercializza in maniera più organizzata i suoi prodotti, e nel 1955 trasforma il suo nome in Maison Leclerc Briant e sposta la sua sede ad Epernay. Nel 2012 viene infine rilevato da una coppia di appassionati americani ed è guidato da Frédéric Zeimett e Ségolène Leclerc, che rappresenta la sesta generazione di questa famiglia di vignerons. La conduzione è ormai da decenni biodinamica, su 8 ettari di proprietà, collocati a Hautvillers, Mareuil sur Ay, Bisseuil, Rilly la Montaigne. Gli champagne prodotti privilegiano le uve a bacca nera e sono potenti, avvolgenti, di grande complessità, con naso colpito da sensazioni gustose di frutta secca, come mandorla, cenni floreali poi in bocca ben si esprime con sensazioni gustose, acidità bilanciata, spuma discreta e sostenuta, con finale dal retrogusto fragrante e fruttato 90

Brut millésimé 2007 Leclerc Briant 70% Pinot Noir, 30% Pinot Meunier

Crus Verneuil, Hautvillers et Cumières

Dosage 2 grammi per litro

Sboccatura a partire da maggio  mai 2015

Condividi!

Circa l'autore

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Lascia un commento