Champagne Jacquesson Cuvée n°736

0

Presentazione ufficiale della Cuvée 736 Jacquesson da Armani a Milano, alla presenza di Jean Hervé Chiquet, titolare insieme al fratello Laurent della Maison Jacquesson. Molta attesa da parte degli addetti ai lavori, considerando che la cuvée in questione rappresenta una svolta nell’ambito della produzione dell’azienda: tutti gli ettari vitati a disposizione sono, dal 2008, in regime biologico, ed è questa l’annata che forma la base fondamentale del vino, unita ad un terzo dei vini di Riserva. La composizione è 29% Pinot Noir, 53% Chardonnay, 18% Pinot Meuner;il dosage 1,5 g/l, sempre basso, e da quest’anno la dizione riportata in etichetta diventa Extra Brut. Alla vista si presenta paglierino carico qualche riflesso dorato. Al naso si mostra subito importante, evoluto, con un insieme di frutta mista che spazia dall’albicocca alla pesca bianca, all quale si aggiungono sentori delicati di erbe aromatiche, come limoncella. Piacevole la nota tostata affumicata, che lascia poi il posto ad una vena minerale iodata prorompente. L’attacco in bocca lo trova complesso, sostanzioso, vivace, con finale di lungo, con frutta secca che appare imperiosa. 92

Condividi!

Circa l'autore

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Lascia un commento