Champagne Christian Busin Grand Cru tradition

0

Quattro generazioni non sono uno scherzo: è da tempo che la famiglia Busin porta avanti l’attività di Recoltant Manipulant nello Champagne, ovvero vinifica le proprie uve, distribuite in 6 ettari di terreno classificato Grand Cru, che poi elabora con il metodo champenois, nel territorio di Verzenay. Bello il luogo, caratterizzato da una cantina del XVII secolo,interessante la cura preposta ad ogni fase della produzione. Dopo Christian, è oggi il turno del figlio Luc nel portare avanti il lavoro: 60000 bottiglie rapresenrtano la produzone annua, che danno vita ad una gamma di 9 etichette. Il fulcro principale è costituito dal Grand Cru Tradition, 80% di Pinot Noir e 20% di Chardonnay. Bel colore vivace, paglierino intenso: al naso si è colpiti dal fruttato deciso,di frutti di bosco e susina, al quale si unisce la crosta di pane e gradevoli sentori floreali variegati. Gradevole la lieve sfumatura vegetale. In bocca l’attacco è lieve, non subito impetuoso ma ben saporito: fresco, appetitoso, scorre con giusta velocità, equilibrio azzeccato per un finale lungo e convincente 92

Condividi!

Circa l'autore

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Lascia un commento