Champagne Billecart- Salmon Grand Cuvée Brut 1996

0

E viene il momento nel quale ti devi fermare, mentre il bicchiere che hai portato alla bocca lancia segnali incontrovertibili: il profumo non lascia adito a dubbi, dentro il vetro qualcosa di notevole si agita, senza scomporsi. Capodanno, quale momento migliore per dare inizio ad uno dei propositi per il 2015, ovvero affinare la conoscenza dello champagne e dedicare sempre più attenzione. Viene prodotta dal 1982, la Grande Cuvée, a base di Pinot Noir e Chardonnay, dieci anni almeno di lungo  soggiorno nelle cantine e poi inizia a prendere la sua strada. Quali aspetti possono colpire un neofita che si accosta a tale prodotto? Me lo chiedo spesso anche perché stiamo parlando di bollicine che hanno un prezzo importante. Se girovagate tra i siti trovate la bottiglia a prezzi vari, mettiamo però che i 200 euro sono una media ponderata interessante. Un grande esperto di champagne come Alberto Lupetti così giudica l’annata 1989 definendo il 1996 troppo giovane, a suo tempo ;-). Tornando al neofita direi che è facile capireChampagne Billecart Salmon che un naso colpito da aromi iodati(ovvero, di mare, chiudete gli occhi , siete su una spiaggia, giornata fresca e..) , minerali( di gran moda come riconoscimento, ma basta pensare ai sassi di un sentiero di montagna, dopo una pioggia, con il calore che inizia a farli asciugare…) fiori secchi( non mi pronuncio sul singolo fiore ma un pot pourri modello quello della Farmacia di Santa Maria Novella, sì..) ed ecco che si forma un’idea concreta di cosa vi aspetterà. Poi il gusto, con le bollicine che non sono invasive, ovvero predominanti, ma esaltano la sapidità, cioè il sapore, , la salinità, con una persistenza lunga, invitante, appetitosa. Uno champagne da bere con calma, posato, durante il pasto, con una serie di piatti variegati, anche al di fuori dei soliti luoghi comuni che lo vuole per forza servito con ostriche e similari..Il voto? Direi che 94 è quello che esprime attualmente, niente vieta che nel corso degli anni si vada ad aumentare..

Condividi!

Circa l'autore

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Lascia un commento