Campbell’s perde con il Parmigiano Reggiano

1

Il marchio che caratterizza la zuppa più famosa d’America, Campbell’s  produttore della crema di pomodoro che grazie a Andy Warhol, è rimasta ad imperitura memoria scolpita nell’immaginario collettivo, ha perso la causa con il Consorzio del Parmigiano Reggiano: sulla sua linea di sughi pronti non potrà più riprodurre quello spicchio di formaggio che tanto assomiglia all’italico prodotto.

Prego cheese

Forse si ritengono cose da poco queste cause , che un’immagine come questa possa essere considerata ininfluente sui consumi, ma 8 miliardi di fatturato non sono certo noccioline ed ogni particolare va curato nei minimi particolari. Basta riflettere su una cosa: alcuni anni fa, un restyling delle etichette della stessa azienda mise in luce quali erano elementi che potevano influenzare il consumatore , sia in positivo che in negativo . Inutile l’immagine con il cucchiaio, lo spostamento del logo e soprattutto un elemento che a prima vista sembra inutile: il fumo che sale dal piatto, quasi a significare il profumo della zuppa, un piacere immaginato ed un’ immagine di cibo corroborante e caldo il vero comfort food.

Campbell's soup Any WarholConfesso che, in gioventù, l’ho provata…quella in lattina ed era ai funghi, eravamo agli scout la fame era tanta. Mi è sempre rimasto impresso il momento di sconcerto nel momento dell’apertura di una scatola di latta, con un odore non certo accattivante ma che riscaldandosi non diventa poi male..Errori di gioventù, vero però che l’etichetta ha il fascino perverso dell’attrazione La Tomato soup non l’ho mai provata ma mi toccherà..o no?

Condividi!

Circa l'autore

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

1 commento

  1. Spero per loro che non vada a finire come con il disastro del bambino kinder, ricordate lo zazzerone anni 70 sostituito dal ciccione dentone odierno?
    Certi marchi iconici dovrebbero cambiare con molta prudenza..

Lascia un commento