Addio Patrizio

0

In un mondo dove è alta la competizione e dove spesso i rapporti sono falsati da atteggiamenti di sufficienza e sorrisi stereotipati, Patrizio Cipollini è stato un uomo, prima che un direttore di albergo, che ha creato la differenza nelle relazioni. L’hotellerie a Firenze è cambiata dopo il suo arrivo, tutti gli alberghi hanno fatto una crescita incredibile, soprattutto nel settore ristorazione, grazie all’esempio dato dalla sua creatura, il Four Seasons che ha contribuito a far crescere ed affermare. Un uomo che non ha mai nascosto le sue origini garfagnine, mostrate con orgoglio, facendo capire a tutti quanto fosse importante partire dal basso e fare di ogni esperienza un trampolino di lancio per crescere sempre di più. Vero e sincero, schietto ma sempre cortese e affabile, una parola gentile con tutti. Un piacere ascoltare i suoi racconti, una maniera di scoprire come il lavoro di direttore di albergo non sia solo essere bravo a far tornare i numeri, ma essere un punto di riferimento per il personale e per gli stessi clienti. La sua malattia non l’ha mai fatta pesare, una persona splendida anche in questo frangente, quando le parole non occorrono, basta l’esempio del suo vivere per trasmettere educazione e formazione. Spero che la città di Firenze non lo dimentichi, un protagonista di una stagione bellissima, che non va certo scordato. Nell’ultimo messaggio gli chiedevo scusa per una cazzata inutile, una polemica senza senso che lui era riuscito come sempre, nel suo stile, a stemperare. La sua immagine nel bar dell’albergo, sorridente nel raccontare che era insieme ai medici che si dovevano occupare di lui: non trasmetteva ansia, ne’ preoccupazione, piuttosto un’incredibile serenità sull’ineluttabilità della vita

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Leave A Reply