Filippi

Abolire il limone dalla bistecca: si deve?

0

Sembra che dopo l’esempio del produttore di vino che ha fatto mettere sull’etichetta il simbolo per il “divieto di inzuppo” presto le macellerie adotteranno il simbolo per il divieto di strizzare il limone sulla bistecca. Quello che stupisce è che ancora oggi, ristoratori rodati a tutte le esperienze, siano ancora lì a servire la bistecca con gli spicchi di limone. E la domanda suona spontanea: perché lo fanno? Già questo aprirebbe un’altra diatriba con i produttori di vino, che ritengono danneggiato il loro prodotto in presenza di eccessiva acidità: non pensiamo alla mossa finale di molti buongustai che prendono il limone allegramente strizzato e lo mettono bellamente nel bicchiere di vino, magari con aggiunta di acqua. Ma rimaniamo alla bistecca:  se , parlando di fiorentina, deve risultare obbligatoriamente al sangue, non c’è bisogno di avere la bocca inondata di liquido  e quindi il limone diventa inutile. Quale sarà allora l’oscura motivazione al riguardo? Io ne parlavo già più di dieci anni fa, ma il problema ancora non si è risolto..

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Leave A Reply