7 cose da non fare per affrontare San Valentino ai tempi del Covid

0

Una volta i ristoratori si lamentavano di una festa che occupava i tavoli solo a coppie, diminuendo il numero di coperti, oltre a svolgersi in un clima spesso artefatto e non certo brillante: oggi è uno dei pochi momenti nei quali si spera di avere il picco delle prenotazioni.

san valentinoNei blog seri di cucina si sprecano le ricette per come festeggiare degnamente la ricorrenza degli innamorati, alle quali si uniscono quelle per San Faustino, la festa dei single che ha reso sempre di più campo nel corso degli ultimi anni, un po’ sottotono quest’anno a causa del distanziamento sociale e mancanza di cene di gruppo, e quindi piatti da buffet di conseguenza aboliti.

san ValentinoEssendo questo un luogo assolutamente “politically uncorrect”, ecco un decalogo per  festeggiare in maniera gastronomicamente alternativa la ricorrenza, n una cena a due che dovrebbe/vorrebbe essere divertente, poco noiosa e senza aspettative taumaturgiche sui benefici effetti del cibo riguardo alle prestazioni corporee.

1 No all’astice: se non avete un cuoco che lo cucina è difficile da prepararlo e da mangiarlo

2 No allo spumante alla pesca: del tutto demodé a meno che non facciate voi con le vostre manine un vero Bellini: trova la pesca fresca a febbraio però..

3 Dimenticatevi fragole e champagne: non siete Richard Gere e le non è Julia Roberts quindi inutile tentarci

4 Non provateci con le ostriche: fate una fatica terribile per imparare ad aprirle e lei magari nemmeno le apprezza

5 Piano con le spezie: peperoncino e simili servono solo nelle leggende popolari, altrimenti sono un pericolo vero per la notte

6 No alle torte a cuore: se vengono male sono solamente ridicole…e verranno male.

7 Toglietevi dalla testa salse al cioccolato ed altre amenità: le fantasie stanno nella testa non altrove.

Quindi la regola univoca è che la testa è quella che conta, può andar bene anche trippa e fagioli, basta ci sia intesa e feeling!

 

 

Condividi!

Circa l'autore

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Lascia un commento