Pasta Artigianale Morelli

5 ripieni di pasta fresca che proprio non vi aspettereste

0

Tutto è iniziato con la ricotta, latticino adatto per ogni ripieno: candida, lieve, morbida, tutte caratteristiche che le hanno permesso di mettersi al servizio di un compagno di avventura gastronomica, fossero spinaci , oppure erbe aromatiche come prezzemolo, o altre verdure affini. A suo tempo era stata preceduta dalle patate, ingrediente povero, di grande facilità d’uso, plastiche e soprattutto in grado di riempire lo stomaco con facilità. Nella tendenza alla novità, si è subito accodata la grande industria alimentare, esagerando talvolta: rimasto epico il flop dei tortelli al cioccolato, concepiti da Giovanni Rana quale dolce alternativo ma rimasti sul mercato pochi mesi. Volendo quindi trovare il modo di proporre una novità senza esagerare, ecco alcuni consigli. A volte, basta pensare ad un piatto già esistente, trasformarlo in ripieno è un attimo.

SALSICCE E FAGIOLI Piatto da film western, le salsicce e fagioli sono una pietanza che soddisfa tutti i sensi con poca spesa: Perché non farle diventare allora una farcia gustosa? Varie le ricette possibili: per esempio, lessare i fagioli, saltarli in padella con aglio, salvia, rosmarino e pomodoro, quindi frullarli ed unire le salsicce rosolate, fatte poi a cubetti. Si condiscono con olio extravergine profumato con le stesse erbe del ripieno e pepe.

RISO E SALMONE AFFUMICATO Di ispirazione legata al sushi, la differenza è data dalla cottura del riso, che si effettua in acqua, aromatizzata con scorza di lime e menta, con riso originario cotto abbastanza perché diventi colloso. Poi poca robiola a legare, salmone affumicato tritato, erba cipollina tritata. Condire con salsa allo yogurt, delicato e gradevole.

CAROTE E MANDORLE Un ripieno “vegano” suo malgrado, dove le carote devono essere fatte diventare un purè  consistente, al quale si aggiungono semi di sesamo tostati, mandorle sfilettate, anch’esse messe in forno, sale, origano, ed altre erbette a piacimento. da condire sempre con olio di nocciole e semi di papavero

PEPERONI E ACCIUGHE I peperoni devono essere messi al forno, spellati, tagliati a cubetti sottili e fatti scolare a lungo.Si aggiungono capperi,acciughe a pezzetti, sale fino, pepe, origano, cipolline fresche tritate, aglio tritato, prezzemolo. Condimento ideale una spuma di burrata.

PORCINI E CECI Funghi saltati in padella con olio extravergine, nepitella ed aglio. Lasciati molto sodi e croccanti. Ceci lessati a parte, quindi conditi con un battuto finissimo di aglio, salvia, rosmarino aggiunti a sale e pepe. uniti direttamente sulla pasta. Servit al naturale o, per contrasto, con del bacon rosolato a cubetti

Credits bonispa.eu

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Leave A Reply