5 piatti da abolire per l’estate

0

Come entriamo in vacanza, anche la parte alimentare si distacca da noi ovvero: prima c’è da mangiare poco causa prova costume mai perfetta, poi c’è da gozzovigliare senza requie perché siamo in ferie, il tutto diventa un elemento di meditazione che parte a settembre per concludersi alle vacanze di Natale, con tanto di giro fianchi in perenne eccedenza. Quindi, chi ha voglia di strafogarsi, non ha bisogno di consigli: può completare il suo disfacimento psicofisico con tanto di grigliate e tortellini alla panna consumati sotto il caldo sole estivo. Per i salutisti, non ci sono problemi nel districarsi tra insalate,  verdure alla griglia , centrifughe e tisane. Per gli altri, ecco i piatti assolutamente da evitare durante l’estate

CARNE IN SCATOLA

Oscenamente subdola, viene mangiata da chi normalmente odia il bollito e si gusta anche la parte di gelatina che normalmente viene snobbata dai più. Nelle versioni peggiori è stata proposta anche quale insaporitore di frittata o per condire la pasta(sic!) Si può vivere senza

INSALATA DI RISO

Fino a che un cuoco non riuscirà ad inventare una versione accattivante, moderna, alternativa, saremo costretti a fare come gli sciatori e slalomare tra le innumerevoli versioni di tale insalata, condita tra l’altro con preparati già pronti, dove l’unica certezza è quella di avere una sete bestiale alla fine del pasto. Qualunque sia il riso che utilizziate, qualunque sia il condimento, non accanitevi e fatela dormire in pace

INSALATA DI PASTA

Peggio dell’originale, l’insalata di pasta rispetto al riso ha il problema del fatto che si secca in superficie rendendosi impermeabile a qualunque condimento magari gradevole ma che le scorre in superficie come olio, magari di semi. Se qualche buontempone si diverte poi a condirla con la maionese, vuol dire che vi odia e che spera di vedervi contorcere a terra con mal di stomaco all’ennesima potenza

COZZE GRATINATE

Perché le trovate più spesso in estate che in inverno? Riempite di pane all’inverosimile, unte e bisunte, formano una mappazza elastica e collosa che impedisce una digestione adeguata. Sembrano ammiccare al piacere estivo quando potranno solo lasciare tormenti inauditi

TRIS DI VERDURE GRIGLIATE

Tanto le avete mangiate anche in inverno le melanzane, i peperoni e le zucchine, sembra che tutto il resto non esista. Ci sarebbero finocchi, carote, radicchio, asparagi da grigliare e invece è sempre e solo il solito tris..quale motivo di continuare anche in estate? Magari con una burrata posta nel mezzo del piatto a vanificare gli sforzi della dieta….

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Leave A Reply