Filippi

5 modi alternativi per riciclare il pane

0

Sarete stanchi di mangiare panzanella, ovvero pane bagnato in acqua e condito con verdure, olio e aceto; così come avrete preparato scorte paurose di pangrattato. E che dire poi delle zuppe che prevedono l’utilizzo di pane per creare la densità necessaria, come pappa al pomodoro e ribollita. Ecco alcuni consigli utili per riciclare il pane a seconda della categoria

PANE TOSCANO Il più versatile, essendo senza sale, con crosta leggera e mollica diffusa. Togliendo quelli che sono i classici modi di impiegarlo raffermo, provatelo quale base di un dolce: tostato con lo zucchero quindi immerso in una bagna per dolci con alkermes, coperto con crema al cioccolato, granetta di nocciole, panna montata. Un dolce da porzione.

PANE INTEGRALE E’ quello che si mantiene più a lungo, arriva tardi a seccarsi. Adatto per farcire un piatto come la faraona disossata, come base di una farcia che deve prevedere anche bacon affumicato, cumino, prezzemolo, uova, asiago.

MICHETTA Solo la mollica diventa l’ingrediente perfetto per gli gnocchi di pane. Macerata nel latte fino a diventare estremamente morbida, si lavora poi con tuorli d’uovo, sale, noce moscata, parmigiano, farina, fino ad avere la consistenza adatta per poi formare delle piccole palline da cuocere in acqua bollente e poi condire a piacere: per esempio con fonduta e funghi.

BAGUETTE Il più difficile da riutilizzare, ha vita davvero breve e deve essere rigenerato prima dell’impiego. A parte come base per i crostini, va bene come stuzzichino da friggere, mettendo due fette una dopo l’altra  e mettendo al centro un cubetto di scamorza affumicata e una fetta di pancetta. Passato in farina e uovo, quindi fritto

PANE ALLE NOCI Di solito viene impiegato a fine pasto per accompagnare i formaggi. Molto caraterizzato al gusto, diventa interessante farci una torta, aggiungendo noci sbriciolate ed uvetta, quindi farina, uova, vaniglia, cioccolato a pezzetti e anche quello che vi suggerisce la fantasia

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Leave A Reply