Ristorante giapponese Cuore a Firenze

0

La notizia è quella che apre un ristorante giapponese a Firenze: sì, ma giapponese vero, di quelli con le signore in kimono a servire a tavola, con le calze bianche e le infradito (mai capito come riescano a portarle), che sorridono e ringraziano ogni momento. Un ristorante dove, rispettando la tradizione beneaugurante, ci sono due mucchietti di sale fino fuori dalla porta, con un menu non immenso e dove, udite, udite, nsi trova una sola proposta di sushi. Bene, siamo nel posto giusto, non in uno dei soliti all you can eat, fatti per accontentare giovani affamati, ma un locale dove si tenta di ricreare un’idea vera di cucina del Sol Levante. Una volta, in questi locali, trovava sede “Il Barone di Porta Romana”, dove veniva proposta molti anni fa cucina spagnola, o meglio l’accoppiata paella sangria, poi si è dedicato a cucina vegana e vegetariana fino al cambio della guardia è avvenuto in aprile. La forma degli ambienti è strana, un lungo corridoio, quindi una prima saletta da venti posti sulla sinistra,  ancora un corridoio, passando accanto alla cucina e infine la sala più grande. Volendo ci sarebbe anche il giardino interno, ma oramai sarà impiegato per il prossimo anno. Il menu è ristretto, pochi piatti che permettono di scegliere senza andare in crisi: volendo ci sono due menu degustazione, a 28 e 38 euro. Oppure si può iniziare, con un’insalata di avocado e tonno, saporita senza esagerare, calibrata in acidità, piacevole insomma. Tempura croccante, con alternanza di verdure e pesce, ben eseguita; meno entusiasmante il maiale alla griglia con zenzero, con la carne troppo cotta. Perfetta la zuppa di miso sul finale, ma volendo ci sarebbero da assaggiare anche le ciotole di riso. Si chiude con ristretta scelta di dolci tra cui due gelati. Carta dei vini in via di rifacimento, attualmente mancano annate e aziende, poche bollicine che potrebbero essere incrementate: quattro le birre proposte, tra le quali anche una “artigianale” giapponese. Costo dei piatti dai 12 ai 19 euro, zuppa a 3,5 euro, coperto a 2 euro. Personale gentilissimo, tempi di attesa normali, un buon indirizzo per cominciare a capire la cucina nipponica

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Leave A Reply