Pitti Uomo a Firenze: cosa mangiano i modaioli?

0

In qualche modo la Frecciarossa ha ridotto troppo le distanze: poco più di 1 ora e 40 tra Firenze e Milano ha diminuito il numero di persone che soggiornano nel capoluogo toscano per Pitti Uomo, versione invernale di una fiera modaiola, che rappresenta sempre un momento importante, non solo per il settore fashion, ma per una buona parte della città per l’indotto che riesce a creare. Meno persone ma più decise nello spendere e nello stare, verrebbe da dire e quindi, contenti i ristoratori del centro, quelli tradizionali, con torme di compratori che vengono per fare la scorta di olio extravergine di oliva, mangiare bistecche come se piovesse, esaltarsi al sapore di una pappa o di una ribollita. Per qualcuno le ore passate in fiera rappresentano solo l’attesa della cena o della festa danzante, considerata l’atmosfera elettrica che si respira. Tra i vizi peggiori degli ultimi anni, c’era quello di prenotare più ristoranti contemporaneamente, da parte del PR scafato, per poi far decidere il proprio cliente all’ultimo minuto dove andare, lasciando nella peste il ristoratore che si beccava la prenotazione sbagliata.Il fenomeno è in netta diminuzione, anche perché chi decide di fare una cosa più organizzata, ha bisogno di luoghi esclusivi per realizzarla. Cosa mangiano i compratori ed espositori nella città gigliata? Già detto degli iperclassici, si osservano giapponesi che si avventurano nei sapori interessanti di trippa e lampredotto, milanesi che si avventurano nell’assaggio del baccalà alla fiorentina, impensabili donne manager alle prese con colli di pollo ripieni, ma c’è chi non interrompe la sua alimentazione classica in questo periodo e largo allora a carpacci con rucola, tagliate, insalate miste. Sembra che in tanti rinuncino alla cena, giudicata poco trendy, per aperitivi con abbinato DJ set. molto meno formali ma anche molto più economici: non è che la crisi si faccia sentire anche qui?

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Leave A Reply