Montalbano e la cucina siciliana: il miglior spot involontario di gastronomia

0

Il primo detective a diventare importante per un gastronomo fu il commissario Maigret e le sue inchieste, condite di coq au vin, “demie”ovvero birra alla spina ed anche panini tutto sommato intriganti consumati durante gli interrogatori notturni svolti al Quai d’Orsay. Certo, era stato preceduto dalle torte di Miss Marple, dalla passione per il cioccolato di Poirot, ma anche dalla ricette americane di impronta francese predilette da Nero Wolfe, ma con il commissario si celebrava in maniera più compiuta il legame inchiesta e cibo. Poi è arrivato Manuel Vazquez Montalban che, con Pepe Carvalho celebrò in maniera unica il legame che univa il sentimento della passione. Il personaggio di Andrea Camilleri  omaggia proprio il creatore dell’investigatore catalano e lo scrittore fornisce il nome per il commissario protagonista delle sue avventure: mi ricordo quando mi fu nominato la prima volta da un amico quasi in maniera carbonara e  di come il successo crescente fra i lettori sia nato proprio con il passaparola. Montalbano diventa il miglior spot che si poteva inventare per celebrare la cucina siciliana: basta guardare la serie televisiva e di come il sedersi a tavola appare come un elemento decisivo per risolvere i casi grazie alle riflessioni nate mangiando quei piatti che celebrano una gastronomia ricca, opulenta, conosciuta magari per alcuni piatti, ma che nei libri acquista spessore culturale e fa scoprire anche nuove pietanze. Gli arancini di riso danno anche il nome ad un libro: esaltazione di un cibo da strada complesso, articolato, godurioso, non banale, che non ha bisogno di orpelli legati al servizio : si mangia con le mani per dare quell’emozione integra, vera e vitale che permette di esaltare il piacere anche tattile del mangiare. Se poi li mangia con Livia, la sua fidanzata storica, tante cose possono accadere…

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Leave A Reply