L’ananas fa dimagrire

0

Tra le leggende metropilitane sul cibo questa è quella che resiste da più di tempo. Gentili signore a tavola, dopo essersi strafogate di primi e pizza, non prendono il dolce, scegliendo l’ananas, convinte che questo permetta loro di bruciare i grassi assunti poc’anzi. Per non parlare dell’atletico impiegato che, nella pausa pranzo in palestra, giunto al momento del pasto si nutre della fetta del frutto tropicale, convinto di aver completato il lavoro per dimagrire. Se prima si viveva alla ricerca del cibo più grasso, convinti che mostrare la propria pinguedine e l’essere pasciuti quale elemento di ricchezza, ora la ricerca spasmodica della magrezza ha portato a credere nell’idea che si possa assumere cibo per dimagrire. NON ESISTE un cibo che, mangiato, una volta digerito fa perdere grasso; giocoforza, si assumono calorie coprattutto nel caso dell’ananas che qualche zucchero con se’ lo dovrà proprio avere. Peggio per chi lo mangia sciroppato, ancora più ricco di zuccheri o chi lo guarnisce con fiocchi di panna montata: lì non ci possono essere scusanti di sorta! E’ un frutto salutare, che si può mangiare anche al posto del pasto di mezzogiorno in estate, ma non va pensato come elemento che sottrae quanto alimento che nutre. Potrebbe essere l’occasione però di consumarlo in altre vesti: lo avete mai provato grigliato? Credits helloblog.it

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Leave A Reply