Cosa mangiare secondo lo stato d’animo..

0

Il cibo al tempo della crisi: è questo il ritornello che si ripete spesso per spiegare come sono cambiati I costumi alimentari degli italiani, in tempo di recessione economica. Pasti frugali, materie prime di minor costo, riscoperta dei piatti tradizionali del passato: sono questi gli antidoti da impiegare per far fronte alle maggior ristrettezze economiche, unite anche al cambiamento delle abitudini, che porta ad uscire di meno a cena. Ma lo slogan in questione potrebbe invece essre utilizzato per indicare cosa si mangia a seconda dello stato d’animo, quali sono Ie pietanze preferite rsipetto all’umore. Dura sedersi a tavola quando si è arrabbiati e tesi per un litigio furente: in questi casi meglio mangiare qualcosa che tranquillizzi e che rilassi, come una bella polenta con burro e parmigiano, un riso in bianco con verdure lessate, una zuppa di verdure e legumi. Se siete su di giri per un bel successo in campo affettivo o professionale, meglio tenersi in tiro con alimenti speziati, da semplici spaghetti con pomodoro e peperoncino o un pollo al curry di orientaleggiante memoria. Le carenze affettive sono da sempre legate, quale medicina naturale, alla cioccolata e ai dolci, quasi che le coccole che mancano da un punto di vista fisico siano sostituite da carezze golose di praline e fondenti di varia natura. Ricorrerci dopo la fine di una storia amorosa, può essere utile al momento iniziale, da dosare con attenzione in seguito, onde evitare la trasformazione del fisico in forme ampie e rotonde, che preclude qualsiasi nuova conquista. Se la tensione è data da un risultato che deve arrivare a breve, per il quale si è lavorato a lungo, meglio affidarsi ad un’alimentazione proteica, come bistecca alla griglia, sashimi giapponese o altirmenti pesce cucinato in maniera semplice. Le nottate prima degli esami, o comunque tutti quei momenti che chiudono lo stomaco, devono essere superati con alimentazione da atleta: succhi di frutta, yogurt, tisane abbinate a dolcetti di pasta frolla. I festeggiamenti hanno forme diverse, seguendo il filo delle motivazioni: la squadra del cuore che vince lo scudetto si accompagna ad arrosti succulenti o grigliate saporite, mentre la felicità data dagli incontri amorosi trova un „dopo“ stuzzicante in un fritto misto di verdure e pesce. Per i brasati e gli stracotti c’è invece bisogno di quella soddisfazione opulenta e barocca, fornita da ricorrenze tradizionali quali compleanni e matrimoni!Credits ideefesta.it

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Leave A Reply