A Cena con Valentina stasera all’Essenziale di Firenze..ma non solo!

0

Una serata da non perdere quella di stasera , all’Essenziale dove Simone Cipriani propone piatti ispirati dal personaggio uscito dalla penna di Guido Crepax. Un’accoppiata vincente, basta vederli nel disegno. DI seguito il testo che trovate sul menu fatto apposta per la serata

Che piatti pensare per una cena con Valentina, la bellissima donna che ha riempito le tavole di Crepax e i sogni di qualcuno di noi, quelli che non sono più troppo ragazzi? Senza sforzarsi troppo e piazzandosi bene al Festival della Banalità, sarebbe stato ben facile concentrarsi su qualcosa che immediatamente evocasse giarrettiere mozzafiato, scampoli di sesso, cochoneries abbastanza attizzanti, dopocena mirabolanti, magari fin dai nomi stessi delle portate. Chi invece come Simone ha colto i tratti essenziali del personaggio, amandolo davvero, ha finito per costruire una successione di piatti in cui mi sembra sia possibile rintracciare due dei tratti più distintivi delle storie di Valentina: l’eleganza e l’attesa. Quindi mai una sbavatura, mai una caduta di tono, niente fuori posto (ricordate? Valentina è sempre impeccabile, anche appena sveglia); e l’aspettativa, il piacere dell’incognita, il desiderio che non finisce…Su tutto domina il nero: qui e nei disegni di Crepax non è mai tetro, è il contrasto con il bianco che serve a riempire storie e persone, è il segno dell’eleganza (il nero sta bene su tutto, no? E poi sfinisce….), è il non colore del buio, è la dimensione dell’immaginazione, della cercarsi e del trovarsi. Se qualcuno si perde poi, pazienza: non è un peccato. Sarebbe un peccato perdersi i piatti di Simone che, a ripensarci bene, accanto a Valentina in una storia ci sarebbe stato proprio bene.

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

Leave A Reply