5 piatti consolatori da mangiare quando siamo tristi

1

Ci sono giornate nelle quali mangiare diventa un aspetto della vita poco interessante, presi da pensieri poco felici, dolori personali, cattivo umore: facile saltare a piè pari il momento del pranzo, con le tensioni che portano lo stomaco ad aggrovigliarsi. Ma la sera, quasi per cause naturali, ecco che ricomincia l’appetito ma diventa difficile scegliere cosa mangiare. Il piatto appetitoso stride con la situazione personale, quello corposo e grasso rischia di essere abbandonato al secondo assaggio. E quindi, che fare? Ecco qualche consiglio utile al riguardo

1 MINESTRA

Intesa secondo la dizione della cucina classica internazionale ovvero bordo, che può essere di verdura, pesce, carne di manzo o di pollo. Niente pasta di accompagnamento fili di verdure croccanti e dentro, zenzero e menta, per rinfrescare e ritemprare

2 PASSATO

In questo caso la densità viene data dalle patate e conviene scegliere una verdura lieve, non troppo dolce ma nemmeno amarognola: gli spinaci possono essere adatti, no pane e crostini in genere, due cucchiaini di ricotta ed un filo d’olio possono risolvere l’inappetenza

3 RISOTTO

Quello classico, fatto alla vecchia maniera, con il burro per tostare, il soffritto di cipolla bianca, il vino a sfumare ed il brodo saporito. Magari rispolverare la versione primavera, con i piselli, le carote, a dare colore, poco burro ed un poco di prezzemolo alla fine per bilanciare la cremosità

4 POLENTA

Lasciarla bollire tranquilla nel paiolo è già un gesto che infonde sicurezza. Una voltaversata sul piatto e sul tagliere, meglio non aggredirla con ragù di carne o sapori decisi, un filo di olio EVO, noce moscata, del pecorino fresco, appena accennato, sono sufficienti a dare ristoro

5 FRUTTA COTTA

Forse l’unico momento nel quale diventa quasi doveroso mangiarla: pere, mele o anche pesche, bollite nello sciroppo di zucchero, qualche chiodi di garofano, il sughetto di accompagnamento, addolciscono la giornata sul finale

Credits photo nonsprecare.it

 

Share.

About Author

Leonardo Romanelli (Firenze, 14 novembre 1963) è un giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo italiano.

1 commento

Leave A Reply